Air Jordan XXX: ci siamo!

“I 30 sono i nuovi 20!”

Questa è la frase che chi ha compiuto 30 anni ripete costantemente per autoconvincersi che nulla è cambiato rispetto a quando era un ventenne.
Ai 30 è arrivata anche la signature line per eccellenza, quella che ha creato una dinastia che non ha eguali: Air Jordan. L’anno scorso abbiamo festeggiato il trentennale del brand, ora abbiamo la possibilità di far nostro il trentesimo episodio del Jumpman, la Air Jordan XXX.

jordan-30-westbrook

Beh, parafrasando il paragone dell’incipit, meglio la Jordan XXX o le sue annate precedenti? In realtà tutti siamo consapevoli, senza timore di smentita, del fatto che l’allure dei primi 14 episodi sia ineguagliabile, ma è altrettanto pacifico sostenere che i paragoni sono fuori luogo, non ha senso un confronto tra tecnologie ed estetiche distanti 20 anni; specialmente quando parliamo di un prodotto performance. Tecnologia appunto, è questo il punto di forza della Jordan XXX, su cui hanno lavorato Tinker Hatfield e Mark Smith.

air-jordan-xxx-white-black-wolf-grey-11

L’epico designer ha ripreso un vecchio sketch e ha trovato la sua Musa nella leggendaria immagine di His Airness che vola nello Slam Dunk Contest dell’88. Il Jumpman ora salta o, meglio, vola nel cosmo; l’immagine globale di Michael Jordan è stata ulteriormente elevata e l’ispirazione è ancor più siderale. Per affrontare questa mission si è partiti da dati certi: la midsole è infatti la stessa della Air Jordan XX9; nessuna pigrizia nello sviluppo, molto più semplicemente Russell Westbrook e altri endorser di punta del brand hanno lodato l’intersuola dell’episodio precedente e non hanno ritenuto necessario alcun tipo di cambiamento. Millimetriche variazioni hanno interessato la suola, resa più sottile per ottenere un migliore court feel, mentre la tecnologia Flightspeed agevola la trazione.
Westbrook ha invece espressamente richiesto che venisse rinforzato il collarino, per un maggior supporto nella calzata. La tomaia vede la conferma del Flyweave , ed è caratteristico nella toebox (clean come piace ad MJ) il Jumpman “mimetizzato” tra piccole gocce lenticolari.

jordan-xxx-11

jordan-xxx-02

jordan-xxx-14

Sul lato meramente estetico, il 30 (in numeri romani XXX) sulla talloniera va a creare un pregevole “effetto retina del canestro”, mentre sulla linguetta appare una piccola porzione di planisfero che rimanda a quell’immagine universale di Michael citata in precedenza. Un ulteriore tocco di stile è dato dal Jumpman strategicamente posizionato nella parte anteriore della suola, riverente omaggio allo stesso dettaglio della Jordan XII.

jordan-xxx-12

L’esordio della Air Jordan XXX è fissato per oggi, Venerdì 12 febbraio, nella colorway “Wolf Grey”, mentre non è stata ancora ufficializzata la release della cw “Cosmos”, mostrata da TH e MP durante l’evento di presentazione celebrato a Chicago il 14 gennaio. Nelle ultime ore, inoltre, ha fatto capolino nel neonato pop-up store Jordan di Toronto un makeup Black on Black, per ora destinato solo all’esposizione.

air-jordan-xxx-cosmos

air-jordan-xxx-black-black

Non resta che verificare quali saranno i feedback sul campo di gioco: benvenuta Air Jordan XXX!

jordan-xxx-01