Buon Natale in extremis da Nike e LeBron

Per la sera di Natale in quel di Cleveland è andato in scena il primo dei rematch delle ultime NBA Finals, ma il risultato non è cambiato: LeBron, dopo 40 minuti di partita, ha ancora lo stesso strapotere fisico di 10 anni fa e Kyrie continua a esprimersi a spegnere sul più bello le speranze avversarie.

whatsapp-image-2016-12-25-at-23-19-20

LeBron James ha vinto anche questa partita contro Golden State con ai piedi le nuovissime Nike LeBron 14. Per i più feticisti di voi deve essere un reato aver dimenticato quelle che, lo scorso agosto, si affacciavano timidamente sui social con il nome di “LeBron 14” ma che con le vere 14 c’entrano, fortunatamente, ben poco.

nike-snkrbx-lebron-14-1

Sparisce il grosso esoscheletro in Hyperposite che aveva caratterizzato le ultime edizioni per far posto ad un dual-zone mesh, con dei fori praticati con il laser, come quello delle scorse LeBron 13 Low. Il fit è quello che ormai si definisce “a calzino”, con la striscia di fuse ad unire i pannelli. Come un figliol prodigo, dopo le Nike LeBron 5, torna a farsi vedere lo strap che era rimasto affezionato alla linea Soldier, qui realizzata con la forma dei materiali auxetici: in poche parole una combinazione di esagoni che, se tirati alle estremità, aumentano l’area della struttura (se vi viene in mente il Gore-Tex siete bravi).

nike-snkrbx-lebron-14-3

Infine la parte forse più interessante è la suola: degna di un big man, con le unità Zoom Air più grandi per fornire una risposta ai movimenti mai vista prima su una LeBron. Quella sul tallone è la principale mentre le altre diminuiscono a 3. Forse il disegno della trazione non permetterà grandi partite nei campi outdoor meno puliti, ma possiamo anche passarci sopra.

nike-snkrbx-lebron-14-2

La data di rilascio dovrebbe essere sempre confermata per il primo gennaio 2017 con un modico prezzo di $175.

nike-snkrbx-lebron-14-5

nike-snkrbx-lebron-14-4Photo Credits: Sneaker News, Nice Kicks,