Converse Chuck Taylor All Star “NBA Collection”

Dopo la collezione di Nike Air Force 1 x NBA, Converse ha deciso di lanciare anche la sua per celebrare il modello più venduto al mondo: la Chuck Taylor All Star; alla fine degli anni ’40 ogni giocatore del campionato più importante del mondo indossava come scarpa da gioco la All Star e anche negli anni successivi Converse ha studiato scarpe che sono finite ai piedi dei più grandi giocatori di sempre, come Julius Erving, Magic Johnson, Larry Bird e perfino Michael Jordan.

Con la collezione che verrà rilasciata domani 29 Settembre, verranno rappresentate tutte le 30 franchigie NBA, ognuna con 3 diverse silhouette, ovvero la Chuck ’70 NBA Gameday, la Chuck ’70 NBA Legend e la Chuck ’70 NBA Franchise. La prima delle tre sarà prodotta in 250 esemplari per ogni squadra, ciascuno con la numerazione 1/250.

La Chuck ’70 NBA Legend celebra solamente 5 franchigie, in particolare quelle che sono, ciascuna per un motivo diverso, le più importanti di tutta la lega:

– i New York Knicks sono una delle due squadre ad essere rimaste nella città di origine, che vanta però solo due titoli entrambi ottenuti negli anni ’70. Sulla scarpa è stato inciso il motto “one a knick, always a knick”;

– i Los Angeles Lakers sono la squadra con più giocatori nella hall of fame e tra le più titolate della storia, avendo ottenuto successi continui a partire dagli anni ’50, quando ancora si chiamavano Minneapolis Lakers. Sulla tongue della scarpa sono raffigurate 16 stelle a simboleggiare i 16 titoli vinti, il che ne fa la seconda squadra più titolata della NBA;

– i Boston Celtics sono i più titolati nella storia della lega, dato che vantano 17 trofei Larry O’Brien in bacheca (di cui 8 consecutivi, tra il 1959 e il 1966) e proprio questo numero è impresso in rilievo sulla scarpa;

– i Golden State Warriors sono attualmente la squadra più combattiva, nonché quella da battere anche per la prossima stagione, e hanno ottenuto i loro più grandi successi proprio negli ultimi anni. Sulla scarpa è stato cucito il Bay Bridge San Francisco-Oakland a rappresentare l’attaccamento della gente alla squadra della baia;

– i Chicago Bulls sono stati i più vincenti degli anni ’90 grazie alle prestazioni del fuoriclasse da Brooklyn in maglia 23, al secolo Michael Jordan, il quale si è stato condottiero del team che si è aggiudicato due three peat. La tongue della scarpa è bicolore nera e rossa e sul retro ci sono dei triangoli rossi su sfondo nero.

La Chuck ’70 NBA Franchise è stata proposta nella colorazioni di 13 squadre e ciascuna avrà il logo sui lace tips e ricamato sulla linguetta. In abbinamento a tutte e tre le silhouette ci sarà una linea di abbigliamento che comprenderà un bomber invernale, una giacca con cappuccio, un cappotto, una felpa, una maglia a maniche lunghe, una t-shirt e dei track pants.

La collezione NBA Chuck Taylor All Star sarà disponibile, come già detto, da domani sul sito converse.com ad un prezzo di 250 euro per la Gameday, 150 euro per il modello Legend, 100 euro per quello Franchise e l’abbigliamento dai 50 euro ai 230 euro.