Epic React, la tecnologia al comando

Sbandierata al mondo come la rivoluzione dell’anno, Epic React è stata accolta da ma ha fatto scaffali vuoti, critiche estetiche degli appassionati ma coi favori unanimi dei tecnici. Com’è dunque, alla prova dei fatti, questa scarpa?

…senza dimenticarci che è una running shoe, e quindi pensata esclusivamente per il popolo dei corridori, degli atleti e di chi ama trattarsi bene quando va a farsi la corsetta settimanale.

Lo dicono i numeri, lo dicono in test on court, lo dicono i tantissimi sportivi che già l’hanno provata. E ve lo diciamo anche noi: sì, ad oggi Nike Epic React è la miglior scarpa da running per morbidezza ed elasticità.

Prova sotto sforzo superata brillantemente, in attesa di tempi migliori per distruggerla su una moltitudine di terreni diversi, Epic React ha ben sopportato una decina di ore di corsa leggera e di scatti indoor, sia su tapis roulant che in palestra, e non ha provocato alcun danno o dolore neppure durante la prima calzata.

L’ammortizzazione si è rivelata adatta ad un ex cestista prestato al running, e dunque non un peso piuma: evidentemente, la ricerca di una schiuma realmente migliore (più leggera ed elastica, ma altrettanto resistente) della Lunarlon ha dato i suoi frutti. Non a caso, i dati di Nike parlano di diverse centinaia di chilometri di durata. Lo vedremo…

I runner, i primi ad essere stati coinvolti per le prove tecniche, hanno avuto modo di testarla e le sorte sono andate a ruba in men che non si dica: rimane giusto qualche numero, sia tra le fila degli uomini che delle donne, perciò vi consiglio di sbrigarvi. QUI trovate tutte le colorazioni.