fragment design X Nike Air Trainer 1 “Wimbledon”

Continua la saga del progetto di fragment design con le Nike Air Trainer 1. Tutto era iniziato il 21 Maggio, in quel di Parigi, e precisamente al NikeLab P75, quando c’era stata la release esclusiva delle prime Nike Air Trainer 1 in collabo con il maestro HF. In quel caso, il mondo del tennis aveva dato il proprio contributo, in quanto entrambe le colorway erano ispirate e dedicate al famosissimo torneo del Grand Slam, ovvero il French Open. La terra rossa aveva tinto completamente la pelle di una e si era adagiata sullo swoosh dell’altra, dove il suede beige e la pelle marrone scura davano un bel contrasto. In tutte e due il doppio fulmine appariva goffrato sul lato del tallone.

La storia di questa sneaker è iniziata nel 1987. Il creatore, Tinker hatfield, aveva notato che gli atleti durante gli allenamenti in una palestra utilizzavano due paia di scarpe a seconda che fossero impegnati nella corsa o nel sollevamento pesi. Nacque cosi l’idea di creare una scarpa dalle molteplici funzioni: la loro altezza “a 3/4” donava ottima stabilità e lo strap davanti, oltre a dare grande supporto, le dava un look super aggressivo. Fu davvero una rivoluzione: una creatura ibrida, ottimale per il tennis, con delle radici nel basketball, ma che tutti capirono subito fosse ottima per allenarsi. Il tennis la vide grande protagonista in tempi e momenti diversi, ai piedi di icone come Agassi e McEnroe. Bellissimo il siparietto tra l’ex Nike Peter Moore e lo stesso McEnroe. Moore, parlando col tennista, gli disse di provarle anche se non erano scarpe da tennis, lui se ne innamorò completamente, definendole “the best tennis shoe you asshole ever made”; ovviamente la sua opinione, e l’icona che era, fece sì che tutti i ragazzi iniziarono ad indossarle. Il pack “French Open” ha rivisto un’altra release il 29 Giugno presso selezionati NikeLab, ma oggi, 2 Luglio, tutti i fari sono puntati su questa dedica all’altro torneo del Grand Slam, ovvero Wimbledon.

Da Parigi ci spostiamo a Londra, e la terra rossa lascia il posto alla fantastica erba inglese: in questo caso le due snaeker si presentano tutte in pelle con i tipici colori del torneo britannico. Una Trainer 1 tutta verde con accenti bianchi e l’altra speculare, quindi bianca con accenti verdi; anche qui il logo fragment appare sul lato del tallone e nella soletta interna.

fragment-x-nikecourt-air-trainer-1-mid-wimbledon-pack-release-date-3-e1435606021855

fragment-x-nikecourt-air-trainer-1-mid-wimbledon-pack-release-date-71

Che dire: chi ama HF (come me), non ama tutta questa esposizione mediatica di un brand che ha fatto e che è ben presente nella storia di tutta questa scena. Capisco però che lo sneakergame ha altre regole e altre esigenze di mercato. Sicuramente in questo progetto non mancano né qualità dei materiali, né concept, né brand ambassador, ma forse io sono troppo un romantico. Ad ogni modo, da oggi sono disponibili presso i NikeLab sparsi nel mondo, e online. 

fragment-x-nikecourt-air-trainer-1-wimbledon-02fragment-x-nikecourt-air-trainer-1-wimbledon-06

Photo Credits: END clothing