Hender Scheme x adidas Originals

Hender Scheme ed adidas Originals hanno lavorato insieme ad una collezione che comprende tre modelli del brand di Herzo prodotti secondo i metodi e gli standard qualitativi del brand giapponese.

Solo a me sembra paradossale? Non credo ci sia molto altro da dire, la collezione comprende, come detto, tre silouhette del brand a tre strisce: Superstar, Micropacer e NMD. Le prime due erano già state sottoposte al “trattamento” HS da Ryo Kashiwazaki (rispettivamente MIP 02 e MIP 09) negli scorsi anni, un trattamento che prevede l’utilizzo di materiali organici non trattati di altissima qualità, ore ed ore di fine artigianato e l’assenza totale di branding e segni distintivi per fare in modo che a risaltare siano le iconiche linee dei modelli scelti e, appunto, la maestria e la cura di chi le ha prodotte con materiali pregiatissimi.

Come raccontato da Kashiwazaki in un’intervista, la collezione è nata in maniera spontanea, da contatti già esistenti tra l’ufficio adidas di Tokyo ed il laboratorio di Hender Scheme. Micropacer e Superstar sono esatte ripetizioni del lavoro già prodotto, con l’aggiunta dei vari branding mentre per la NMD si è trattato di una realizzazione completamente nuova.

Quantità, qualità, metodi di lavorazione e soprattutto retail (circa $1000 per ogni modello proposto, disponibili in selezionatissimi stores a partire dal 2 settembre) sono quelli classici dei Manual Industrial Product di HS, il contributo di adidas quindi pare si limiti all’utilizzo del trifoglio. Un po’ poco forse.

Era davvero necessario?