Il Caso: Nike LeBron Watch

C’era una volta lo sneakergame dell’NBA.

Gli anni in cui le Player’s Exclusive mandavano in visibilio le folle di appassionati di scarpe e di NBA sembravano dover volgere al termine. L’enorme quantità di colorazioni delle signature shoe degli atleti NBA rilasciata sul mercato rendeva ben presto saturo il mercato di ognuna di esse, mandandole spesso in outlet.
In questo recente passato, in cui le uniche scarpe da basket ad essere sempre cool erano le Air Jordan Retro (nonostante le continue lamentele sulla bassa qualità), spopolavano i customizer; la fotografia dell’epoca è la consegna brevi manu a King James della Nike LeBron X “Ironman” di Mache Custom.

Il presente è tutta un’altra storia. Le tecnologie sono andate avanti, sono partite numerose collaborazioni, alcune release ci hanno abbandonato (Nike Christmas Pack su tutti) e molte delle ultime colorazioni GR uscite hanno una storia dietro (Nike City Pack). C’è un signore di 33 anni che sta combinando qualcosa di incredibile: LeBron Raimon James sta rendendo omaggio agli atleti e le icone Nike degli anni ’90 con il suo LeBron Watch Program.

Presentata il 30 gennaio 2018, questa iniziativa, che chiameremo LWP, permette di acquistare tramite l’app SNKRS tutte le Nike LeBron XV incluse nel programma. Le PE al momento del lancio erano 9 e per ora se ne sono viste 5: la Waffle Trainer, le due Diamond Turf, la Air Mowabb ACG e la Orange Box. Solo 3 di queste hanno visto la luce nell’app: la Diamond Turf bianca, la Air Mowabb e la Orange Box. Per di più, il LWP è limitato solo a SNKRS US e questo rende ovviamente inaccessibili le scarpe ai suoi ammiratori non residenti negli Stati Uniti d’America. Questa limitazione, unita alla scarsa quantità di pezzi per singola release LWP, non fa altro che rimpinzare ulteriormente il mercato resale, che viene valutato complessivamente intorno al miliardo di dollari.

L’app fu lanciata il 21 maggio 2015 ma molti problemi furono risolti solo nei primi mesi del 2016; Nike ha dimostrato di considerare quest’app in grado di proiettarla nel futuro e potrà facilmente rendere disponibili worldwide delle eventuali release LWP il prossimo anno. In un presente dove Instagram permette di fare acquisti semplicemente guardando una foto, l’idea di comprare le scarpe del proprio giocatore preferito appena egli mette piede in campo si lega benissimo con il sistema NBA Connect, ma è da valutare a lungo termine.

L’ultima scarpa indossata è quella ispirata alle Air Max 95 “Neon” ed è anche la sesta del LWP e la quarta rilasciata su SNKRS. Nike ha annunciato che le sneaker disponibili all’acquisto saranno 5, quindi ne mancherebbero 3 al LWP e una sola alla vendita. Una delle prossime dovrebbe aver a che fare con la Air Zoom Generation 1 e ci sono anche dei render veramente interessanti.

Cosa ha in servo per noi Nike SNKRS? Che sia già arrivato il futuro? Con quello che hanno messo sul piatto Nike e LeBron in questa stagione c’è da aspettarsi solamente cose positive per mantenere alto il livello dello sneakergame NBA.