Influencers Of Tha Game: Wale Chiede Rispetto!

Il contesto è quello di UNKNWN, il famoso Sneakerstore di LBJ, il protagonista è lo SneakerChamp Wale, rapper MMG della capitate e True Sneakerhead since day 1. La chiacchierata avviene con Joe LaPuma di Complex, magazine con il quale il rapper ha avuto recentemente qualche contrasto di troppo.
La chiacchierata ha portato spunti molto interessanti e mi sembrava molto interessante riportarla perché, con le debite proporzioni, ne condivido in toto il pensiero.

Si parte con la richiesta di quanto lui sia ora rilevante nello Sneakergame.
A sorpresa risponde “non più di tanto” !!! “A me piacciono le sneaker, tutti a DC sanno che ho lavorato in passato in uno sneakerstore e mi sono costruito una credibilità prima di iniziare a rappare”.

Alla domanda di quale sia la proporzione tra quante paia riceva dai brand e quante effettivamente compri, risponde che non un granché come una volta, di non essere più in cima alla lista di Nike. Probabilmente dopo una chiacchierata telefonica abbastanza dura con un noto magazine (si riferisce proprio a Complex di cui LaPuma è Director of Content Strategy). E poi inizia una riflessione che appoggio in toto e che comprendo pienamente.
“La scena è come ogni altra cosa oggigiorno, piena di gelosia, pieno di gente che ammazzerebbe per una QS e questo è qualcosa del quale non voglio far parte. Sono semplicemente un ragazzo che è diventato uomo e che ama le sneaker”.
“Amiamo genuinamente the game e la cultura”, dice il rapper, ” ma non penso ci sia più così tanta cultura ora. Ho visto determinate cose che mi hanno portato a fare un passo indietro. Certe cose sono un po’ strane ora, capisci? Abbiamo dei comici che sino allo scorso anno vestivano K-Swiss e oggi parlano di avere tutte le Foam. La gente da la colpa a me, che non capisco, ma cosa dovrei fare? Smettere di apprezzare le sneaker perché ho un contratto discografico?”.
“Ho un contratto e volo direttamente da Flight Club, esattamente quello che farebbe chiunque con quei soldi!”.

Influencers Of Tha Game Wale Chiede Rispetto! 1

Parla anche della sua possibilità nel 2009 di realizzare il proprio design di un paio di AM 2010, non sa cosa sia successo esattamente ma nessuno si fece più sentire. “You know, things happen in Nike. I never complain”.
Chiude poi con una sua considerazione finale sui brand e sugli artisti come lui.
“Penso che i marchi di scarpe debbano rispettare l’entertainment e non solo lo sport. Rick Ross è in grado di vendere più Reebok di Nerlens Noel. Drake può fare lo stesso con Jordans più di… non vorrei offendere nessuno del Team Jordan”.

Beh, come dargli torto. Nel nostro piccolo, come scena italiana, si vedono con le debite proporzioni le stesse cose. Pseudo-V.I.P., Pseudo-Rapper, Pseudo-Personaggi che ricevono dai brand scarpe in seeding con criteri random ma quella è una cosa che non mi interessa più di tanto. Le parole di Wale mi hanno fatto pensare a tante discussioni avuti con appassionati che criticano determinati store, chi ci lavora, i proprietari e quando si tratta di avere un paio di scarpe si abbassano le mutande di fronte a loro per averle. Oppure non si lesina la leccata nel deretano altrui per un aggancio e la sicurezza del proprio paio di scarpe messe da parte.
Personalmente se certi personaggi mi stan sulle palle, li evito, chiudo i rapporti e da un determinato store non compro. Chi mi conosce sa che ho sempre messo la coerenza davanti a tutto, fanculo se mi perdo una Release, penso di valere come persona sicuramente più di un paio di scarpe. Spesso noi siamo i primi a fare certi discorsi, molto romantici ed idealisti, ma quando scatta la Release limitata allora ognun per sé e Dio per tutti.
Forse è anche per questo che certi personaggi sono entrati nella scena, forse ce li meritiamo tutti.

Influencers Of Tha Game Wale Chiede Rispetto! 2