JBF Customs: INCOMPARABLE!

Inutile parlare delle sue capacità e del livello delle sue creazioni, le foto parlano da sole e oramai JBF è senza ombra di dubbio il King del Custom internazionale. Tutti conosciamo il Python, suo cavallo di battaglia, sciorato in varie versioni e diversi modelli, indossato da player dell’NBA così come dalle star statunitensi, dalla musica al cinema. Difatti la popolarità di Jake Ferrato non sembra essere destinata a fermarsi a breve, la sua produttività continua ed eccolo tirare fuori tre nuove opere (tra tutte quelle da lui curate, quelle a mio parere si son messe più in evidenza) sempre all’insegna del lusso e dello sfarzo più estroverso.

La prima che andiamo a presentare è un paio di AJ III “Incomparablue” dove il ragazzo sembra voler mettere in chiaro che non è in grado di lavorare solamente sulla pelle pitonata, mettendo su un modello che vede diversi materiali molto interessanti soprattutto per come sono stati combinati assieme. A farla da padrone è la pelle di struzzo, il materiale più “normale” tra quelli presenti in questa sneaker insieme all’immancabile lambskin per gli interni, che viene abbinata alla pelle d’alligatore per i rinforzi in punta e tallone, solitamente adornati dall’Elephant Print, e pelle d’anguilla per il resto del mudguard. Si, avete letto bene, pelle di alligatore e  anguilla, quantomeno esotico e ricercato.

Air Jordan III Incomparablue 01

Air Jordan III Incomparablue 02

Air Jordan III Incomparablue 03

Air Jordan III Incomparablue 04

Air Jordan III Incomparablue 05

Il secondo modello aggiunge un nuovo capitolo alla saga Python, stavolta in versione Green troviamo un altro modello di AJ III con una trama a scaglie di piccola dimensione, sicuramente meno banale del design classico che abbiamo ammirato soprattutto nelle AJ IV, dove le scaglie erano più grandi e si allargavano in tutta lo spazio dei pannelli sulla tomaia. La base delle ’88 Retro viene vestita da una nuova CW e anche questa è una novità visto che solitamente JBF segue i colori originali dei modelli già esistenti. Pelle in pieno fiore per gli interni e via!

Air Jordan III Green Python 01

Air Jordan III Green Python 02

Air Jordan III Green Python 03

Air Jordan III Green Python 04

Air Jordan III Green Python 05

L’ultimo modello che vi mostriamo cavalca l’hype di quest’anno: Red October! Essendo le foto delle Yeezy 2 Red non-più-October circolanti da mesi, annessi fake e pseudo-early cop della situazione, perché non approfittarne per lavorare sulle prime Yeezy e aggiungere un po’ di legna al fuoco degli hypebeast? Come se il risultato non fosse abbastanza spinto, il nostro Jake ha aggiunto delle solette interne in pelle marchiate “I Am God” citando Kanye stesso ed il logo di Horus sulle linguette, preso in prestito dalle Yeezy 2 stesse. Il lusso unito all’ignoranza più becera per un livello di esibizionismo ai massimi livelli.

Nike Air Yeezy Red October 01

Nike Air Yeezy Red October 02

Nike Air Yeezy Red October 03

Nike Air Yeezy Red October 04

Nike Air Yeezy Red October 05

Nike Air Yeezy Red October 06

Photo Credits: JBF Customs