La mia esperienza al Tech Pack Studio

Non servono lauree o corsi professionali in marketing per capire che l’advertisement è cambiato radicalmente negli ultimi 10 anni. Ad oggi le aziende grandi e meno grandi cercano di distinguersi non con slogan, ma con esperienze per il consumatore, facendo leva su quelli che sono i punti di forza oggettivi di un prodotto.

Nike non fa eccezione, anzi fa scuola. Ed ecco che per presentare la nuova collezione Tech Pack, la divisione italiana del marchio di Beaverton invita sportivi e influencer nel suo quartier generale di Piazza Gae Aulenti, a Milano.

Tante le novità per la linea che, come per la versione dello scorso anno, cerca con successo di abbinare comodità a materiali e design innovativi. La cura dei dettagli maniacale: pensate che nella versione Men esiste una speciale protezione sul colletto per evitare che la cerniera infastidisca i barbuti. Non sono un fan dell’ultim’ora di questa linea, ma la vestibilità, rispetto alla versione 2014, è notevolmente migliorata; un tessuto più leggero ma che promette di proteggere altrettanto dagli agenti atmosferici.

Dopo la presentazione della Tech Fleece ed un caffè nello show room, inizia l’esperienza vera e propria: ci viene chiesto di fare da modelli per la nuova collezione. Devo ammettere che, anche per un pezzo di legno come me, l’esperienza è stata piuttosto divertente e dopo due o tre scatti impacciati, non ne avevo abbastanza. Della serie, anche l’ego vuole la sua parte:

 

Al di là di tutte le considerazioni scontate, per chiunque sia appassionato di fashion è un’esperienza fantastica: per mezza giornata si respira aria da addetti ai lavori, e per chi in questo lavoro ci spera ed aspira, è già di per sé notevole!

FB_SNKRBX_01

FB_SNKRBX_03

FB_SNKRBX_02