NBA Feet: Ci siamo! Stanotte Gara 1

Finalmente, per tutti voi che ci seguite come per noi del resto, è arrivata la fatidica notte in cui inizierà l’atto conclusivo della stagione 2013-2014.
Come tutti gli atti finali c’è un misto di emozioni contrastanti tra di loro. Da una parte l’estrema felicità di poter vedere l’apice dello show legato al mondo della NBA, dall’altro la tristezza che il nostro amato sport tra pochissimi giorni (una settimana se una delle due squadre dominerà la sfida, due settimane se si arriverà a Gara 7) si prenderà la meritata pausa estiva.
L’altra sensazione dominante è quella di avere un Deja-Vù… si, perché il tabellone della Finale non è affatto cambiato, se non per la data.
Di fronte l’ennesima sfida tra Heat e Spurs, a contendersi per il secondo anno consecutivo l’amato titolo che la scorsa stagione è finito nelle mani di James e soci.
Gli Heat faranno di tutto per raggiungere il tanto agognato Three-Peat mentre gli Spurs vogliono prendersi la rivincita impedendoglielo ad ogni costo.
Nel giorno della presentazione ai Media della gara tutti i volti di giocatori e staff sono sembrati rilassati e sorridenti ma sappiamo bene che ognuno di loro è focalizzato su un unico obbiettivo: Vincere!

Gara 1 vedrà lo start all’American Airlines Arena di Miami ed ovviamente gli Heat cercheranno di trarre vantaggio dall’appoggio del chiassoso pubblico della Florida.
Gli Spurs dal proprio sito lanciano la sfida, quasi con una minaccia… spegnere le luci di Miami.

spurs

In netta contrapposizione con la ormai classica “White Out” della tifoseria di Miami la squadra allenata da Greg Popovich ha ribattezzato la sua gara con un “Black Out” con tanto di Timer nei confronti della città che ospiterà il match.

Come dicevamo il Media Day è stata anche l’occasione per dare un’occhiata alle scarpe che i giocatori contano di indossare in questo primo atto. Noi vi mostriamo quelle che dovrebbero essere ai piedi dei giocatori principali dell’incontro.
Ci vediamo domattina per la sintesi di Gara 1.

Atteso e temuto dagli avversari per la sua bravura nei tiri dalla lunga distanza Danny Green indossa le Nike Air Zoom Flight ’98 “The Glove”.

Danny Green (Nika Air Zoom Flight '98 The Glove)

Dopo una stagione a bassi ritmi, D-Wade è il migliore della formazione allenata da Eric Spoelstra in questi Playoff. Il suo valore e il suo carattere saranno di certo parti importanti in questa serie. Ai piedi di Flash il secondo capitolo della sua Signature Line con il brand asiatico Li-Ning.

D-Wade (Li-Ning Way of Wade 2 Finals) 01

Li-Ning Way of Wade 2 PE

D-Wade (Li-Ning Way of Wade 2 Finals)

Il Prescelto dai tempi delle High School è sotto l’occhio di tutti. Quando Tim Duncan vinceva il suo primo titolo NBA (e veniva consacrato come MVP delle Finals) nel 1999 LeBron era un teenager. Oggi i due si affronteranno per l’ennesima volta. Pare che finalmente King James indosserà le “sue” Nike LeBron 11 Elite in questa personalissima colorazione.

LeBron James

Nike LeBron 11 Elite PE

Nike LeBron 11 Elite PE) 01

Partirà come sempre dalla panchina una delle armi più letali degli Spurs. L’argentino Manu Ginobili, maestro puro con la palla tra le mani, killer letale dall’arco. Lascerà il suo segno di certo in questa Finale, ora bisogna capire se basterà per fermare l’armata della Florida. (Nike LeBron 11 iD)

Manu Ginobili (Nike LeBron 11 iD) 00

Voci ricorrenti lo danno in partenza dal Texas se non dovesse arrivare al titolo ma, qualunque sia la sua decisione, Tim Duncan è il giocatore su cui si concentreranno molte della attenzioni della difesa avversaria. Il suo leggendario tiro appoggiato al tabellone è citato in una moltitudine di film e sarà una delle armi che il veterano metterà di certo in mostra questa sera. (adidas adiZero Crazy Quick PE)

Tim Duncan (adidas adiZero Crazy Quick PE)

Greg Oden (Nike Zoom Hyper Disruptor PE), Chris “Birdman” Andersen (Nike LeBron X “Prism”), Rashard Lewis (Nike Zoom Hyperfuse 2013 PE e Jordan Hydro V Slide). Le riserve di Miami, quei giocatori che per intensità però non sono secondi a nessuno.

1muG7K.St.56

Altalenante in questa stagione, Chris Bosh (Nike Air Max Hyperposite PE) è sempre un pericolo per le squadre avversarie, ha aggiunto alle sue skill il tiro dalla lunga distanza.

Chris Bosh (Nike Air Max Hyperposite PE)

Quando il gioco si fa duro Ray Allen (Air Jordan XX8 SE PE) non manca mai un appuntamento con la storia. Sarà anche in questa occasione l’ago della bilancia per gli Heat? “He Got Game”.

Ray Allen (Air Jordan XX8 SE PE)

Sarà dell’incontro anche il franco-belga Tony Parker, dopo l’infortunio che lo ha visto lasciare il campo nel’ultimo atto della sfida di Finale di Conference contro i Thunder. (Peak TP2 PE)

Tony Parker (Peak TP2 PE)

Photo Credits: Getty Images