NBA Feet: Edizione Playoff, Gara 7. Bulls Vs Nets

Vince la squadra migliore.
Non la squadra che più ha speso. Ma la squadra che è proprio una Squadra con la esse maiuscola. La squadra che da quando ha perso il suo uomo migliore (lo vedremo comparire in questi playoff??? Secondo me si, anche se spero per i compagni che non si verifichi questa possibilità), la squadra che da ogni uomo schierato in campo ha saputo tirar fuori il meglio.
Un esempio? E’ il nostrano,  Marco Belinelli. Primo italiano nella storia ad accedere al secondo turno dei Playoff.
E, stavolta, non seduto in panchina. Marco gioca le ultime due partite da protagonista. In questa mette a referto 24 punti e 6 rimbalzi. Meglio di lui fa solo Noah, posseduto dallo spirito di qualche mostro sacro. Nonostante quell’orribile meccanica di tiro il “figlio di Yannich” ne mette a segno 24 e 14 rimbalzi.
Coach Thibodeau vince anche dopo aver perso Hinrich, forse migliore di Robinson definitivamente. Altro esempio dei nuovi Bulls è proprio il piccolo grande Nate.
Partita che parte equilibrata, con i Bulls che concludono la prima frazione in vantaggio di 4 punti.
Secondo parziale che vede la squadra ospite dilagare ed arrivare ad in +17 che sa di partita chiusa.
I Nets si riporteranno vicini agli avversari senza mai però raggingerli.
93 a 99 alla fine del tempo regolare e Bulls che approdano al secondo turno dove incontreranno la favorita Miami.

Jimmy Butler in adidas Crazy 8 e Joe Johnson con le Jordan Super.Fly

Nate Robinson e le sue ormai inseparabili Air Jordan XIII Playoff, Deron Williams in Nike Hyperdisruptor

Gerald Wallace con le Air Jordan XX8 PE e Marco Belinelli con le Nike Hyperdunk 2012

C.J. Watson con le Peak

 

Photo Credits: ESPN