NBA Feet: Edizione Playoff, Secondo Turno Gara 3. Heat Vs Bulls

Miami vince, ma una lunga scia di polemiche si trascina dietro a fine partita.
Partiamo da un presupposto, un giocatore alto 203 cm e pesante 113 kg non può cadere a terra ogni volta che viene sfiorato. Questi atteggiamenti distinguono il basket dal calcio e l’NBA, solitamente, è molto severa con i simulatori.
I Bulls, capitanati da Robinson e rafforzati da Thibodeau, accusano LBJ di essere un simulatore e l’NBA di difenderlo troppo. Spieghiamoci meglio.
E’ il terzo minuto del secondo quarto dell’incontro, Bulls in vantaggio di tre punti. L’MVP della stagione si allaccia con Mohammed, trascinandolo a terra. Poco male, sarebbe un fallo comune, se non fosse che quello che dovrebbe essere un campione che da l’esempio si esibisce in un pianto alla Pippo Inzaghi dei tempi juventini che stranisce, e non poco, il giocatore dei Bulls che spintona il numero 6 di Miami. Quasi come se pesasse 28 kg e se fosse spinto da un treno in corsa, il Prescelto vola indietro di tre metri. Gli animi si accendono, Mohammed espulso.

 

In una squadra con quasi tutti i titolari fuori per infortunio, un’espulsione comporta la fine delle rotazioni.
I Bulls rimangono a contatto fine alla fine della terza frazione di gioco dove gli Heat affondano e li distaccano di 10 punti.
Risultato 104 a 94 e serie sul 2 a 1 per Miami.


Bulls col quintetto in doppia cifra e con un Nate Robinson capace, come al solito, di imprese inumane per un giocatore della sua stazza. Pensare a come si è rialzato dopo il blocco killer di Wallace nella serie contro i Nets fa ridere se paragonato al volo di LBJ… comunque il confronto tra i due è tutto in questa azione.

 

LeBron James conclude l’incontro con 25 punti e 8 rimbalzi, ai suoi piedi le Nike LeBron X PS Elite

Meglio di lui, a livello di numeri, fa Chris Bosh che chiude la partita con 19 rimbalzi, 20 punti e 4 assist. Grande partita per il numero 1 degli Heat che indossava, come fa da inizio campionato, le  Nike Air Max Hyperposite PE. Per Noah le Le Coq Sportif Noah 3.0 Tribe Leader

Dwyane Wade rimane il giocatore che è ancora molto al di sotto delle sue solite prestazioni. Solo 10 punti per lui, anche in questa partita viene notato maggiormente per il cambio di scarpe che per le giocate.
Nel primo tempo ha indossato le Li-Ning Way of Wade Encore

Li-Ning Way of Wade Low nel secondo tempo per lui.

Mario Chalmers, solo 9 punti nell’incontro per lui, con le Spalding Threat

Serata storta per Ray Allen, 0/5 da 3 per lui, e 1/6 al tiro… 4 punti totali per He Got Game qui con le Air Jordan XX8

Chris Birdman Andersen indossa le Nike LeBron X

17 punti, 7 assist e 6 rimbalzi per Nate Robinson con le Air Jordan XIII Playoff

17  punti e 5 rimbalzi per il sempre ottimo Jimmy Butler, qui con le adidas Crazy 8

 

Photo Credits: ESPN