NBA Feet: Michael Beasley e le Jordan Spiz’ike “Suns”

Michael Beasley è nato a Frederick nel Maryland nel 1989, soprannominato “La Bestia” è alto 2,06 m e pesa 107 Kg. Caratteristica peculiare che appartiene al numero O dei Suns è l’essere ambidestro e pieno di talento.
Altra caratteristica non meno importante è che Beasley ha una certa “confidenza” con le forze dell’ordine.
Già nel 2008 fu coinvolto (ma poi completamente assolto) in un incidente, con l’amico Mario Chalmers, all’NBA Rookie Transition Program. I due in compagnia di Darrell Arthur erano gli occupanti di una camera d’albergo in cui suonò l’allarme antincendio. All’arrivo della polizia la stanza “profumava” fortemente di marijuana ma nulla fu trovato e le accuse caddero e per MB, a differenza degli altri due, non ci fu nemmeno una sanzione per abbandono del campo.
Nel 2009 partecipò ad un rehab e anche qui non trapelò nessuna indiscrezione e ufficialmente vi si recò per stress. Anche qui si parlò di uso di sostanze stupefacenti a causa di una foto sul suo profilo Twitter. Nel 2011, quando era in forza ai Timberwolves, venne fermato dalla polizia mentre guidava superando i limiti di velocità.  Il solito odorino fece insospettire il poliziotto, che trovò sotto il sedile un busta di plastica contente marijuana e stavolta venne schedato.
Altra amicizia storica, fin da quando avevano 11 anni, è quella che lo lega al numero 35 dei Thunder, Kevin Durant.

 

Proprio durante l’evento nel video a NYC la Bestia si fece valere per il suo soprannome, e diede una manata ad un fan troppo scatenato nei suoi confronti.

 

Comunque a noi Beasley ci piace, soprattutto in campo è un giocatore imprevedibile e dall’enorme talento. Poi indossa sempre Jordan e questo lo rende interessante ancora di più ai nostri occhi. Quest’anno in particolare Michael Beasley ha indossato più volte, compresa l’ultima partita contro i Rockets, le Jordan Spiz’ike in due versioni che possiamo definire “Home” e “Away” con i colori dei Suns.

Qui sotto la versione con tomaia bianca, midsole e accenti viola, lacci e logo arancio.

Qui invece la versione dove la tomaia è invece nera.

 

 Photo Credits: ESPN