NBA Feet

Published on maggio 5th, 2014 | by Il Kokkola

0

NBA Feet: Playoff, 03 Maggio 2014

WIN OR GO HOME!
Questo è il fil rouge della giornata del 03 Maggio nella notte NBA. Tre scontri, tutte decisivi, tre gare 7 che decideranno chi proseguirà la propria Post-Season e chi potrà finalmente andare in vacanza ed iniziare a programmare la prossima stagione.
Chi avrà avuto la meglio nel derby californiano? Il probabile MVP della Regular-Season proseguirà il suo cammino verso l’agognato anello? I primi classificati della Eastern Conference avranno faticato tanto durante la stagione per uscire al primo turno?

Leggete quello che segue, il riassunto di una notte fantastica e noi vi mostreremo anche le migliori scarpe indossate dai giocatori scesi in campo.

INDIANA PACERS 92 – ATLANTA HAWKS 80

 

Gara 7, ultima speranza per i Pacers di giocarsi la stagione in cui per l’impegno profuso non merita di finire al primo turno di Post-Season.

Il giocatore che più di tutti è mancato a questi Pacers nei PO è senza dubbio il gigante buono, ovvero Roy Hibbert. Ma nella gara più importante della stagione della franchigia dell’Indiana il numero 55 gialloblu risponde finalmente presente, tanto da far dire a Paul George a fine gara che il suo compagno è stato fondamentale per il Team.
Ebbene si, Indiana ha passato il turno. E lo ha fatto nel migliore dei modi, togliendo ogni dubbio a chi non li vede come una competitor seria per la Eastern Conference.
Gli Hawks perdono il filo della matassa molto presto, già alla fine del secondo quarto il divario tra loro e i Pacers sembra insormontabile. Più che altro la determinazione del team di coach Vogel non da speranze alla squadra della Georgia.
Partita infinita di Paul George, che mette a segno il suo career high nei PO, ben supportato da quel giocatore pieno di genio e sregolatezza che è Lance Stephenson.
Il numero 1 dei Pacers gioca una partita di grande sostanza, ma non riesce proprio a tenere a freno la sua esuberanza, dando spettacolo in uno dei momenti salienti della gara.

 

Ok Lance, sei definitivamente il nostro idolo. Giocare come se tu fossi parte del roster degli Harlem Globetrotters nella Gara 7 del primo turno dei PO in cui la tua squadra rischia la clamorosa eliminazione ti rende il vero spirito della NBA.
Per gli Hawks la media di tiro bassissima è la causa della disfatta alla Bankers Life Fieldhouse.
Ora i Pacers affronteranno i Wizards nel secondo turno di questi entusiasmanti Playoff.

DeMarre Carroll (Nike Air Bakin)

DeMarre Carroll (Nike Air Bakin)

George Hill (Peak Attitude PE)

George Hill (Peak Attitude PE)

Jeff Teague (adidas D Rose 4.5)

Jeff Teague (adidas D Rose 4.5)

Lance Stephenson (AND 1 Tai Chi Mid PE)

Lance Stephenson (AND 1 Tai Chi Mid PE)

Mike Scott (Nike Hyperdunk 2012 Low), Chris Copeland (adidas Crazy Shadow 2)

Mike Scott (Nike Hyperdunk 2012 Low), Chris Copeland (adidas Crazy Shadow 2)

Paul George (Nike Zoom Crusader PE)

Paul George (Nike Zoom Crusader PE)

Shelvin Mack (Nike Kobe 8 “Shedding Skin”  iD)

Shelvin Mack (Nike Kobe 8 Shedding Skin  iD)

OKLAHOMA CITY THUNDER 120 – MEMPHIS GRIZZLIES 109

 

La notizia del giorno è che c’è un pò di Italia nella vittoria dei Thunder sui Grizzlies.
I Thunder sembrano aver finalmente trovato il terzo uomo su cui contare all’interno del proprio Roster, il natio di Pordenone (sì, Pordenone, in Friuli venezia Giulia, avete capito bene) Reggie Jackson: partendo dalla panchina, il giovane italiano di nascita si prodiga in una partita semplicemente perfetta. Accostato a KD e a Russell Westbrook può essere veramente l’arma in più dei Thunder.
La squadra dell’Oklahoma scende in campo molto concentrata, forse troppo, e ne risente il gioco. I Thunder partono male con le sue stelle che non brillano e non vedono entrare i propri tiri.
Ci vogliono 22 minuti ai Thunder per avere il primo vantaggio dell’incontro, di lì in poi è uno show targato Oklahoma; la Chesapeake Arena è una bolgia che si esalta sotto i tiri dei propri beniamini.
Kevin Durant si comporta da quello che è, ovvero uno dei giocatori più belli e letali da vedere in campo. Ne guadagna lo show, mentre i Grizzlies orfani di diversi giocatori cedono allo strapotere degli avversari.
Gara 7 condanna Memphis al ritorno a casa, mentre promuove i Thunder al passaggio del turno.

Beno Udrih (Peak Relentless)

Beno Udrih (Peak Relentless)

Courtney Lee (Air Jordan X “Steel”)

Courtney Lee (Air Jordan X Steel)

Kevin Durant (Nike KD VI “Elite” PE)

Kevin Durant (Nike KD VI Elite PE)

Marc Gasol (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Marc Gasol (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Mike Conley (adidas Crazy Shadow 2 PE)

Mike Conley (adidas Crazy Shadow 2 PE)

Russell Westbrook sembra aver fatto pace col modello praticamente disegnato per lui, le Air Jordan XX9 PE “Home”.

Russell Westbrook sembra aver fatto pace col modello praticamente disegnato per lui, le Air Jordan XX9 PE Home.

LOS ANGELES CLIPPERS 126 – GOLDEN STATE WARRIORS 121

 

Chi dice che Blake Griffin è un omone muscoloso tutta potenza e poca tecnica, dovrebbe dare un’occhiata alla Gara 7 giocata da BG32 allo Staples Center.

 

Questa è solo una delle varie prodezze che ha permesso alla squadra allenata da Doc Rivers di passare il difficilissimo scoglio chiamato Warriors: è partita vera quella del derby californiano, con le squadre che si ribattono colpo su colpo e, con un elevatissimo tasso tecnico in campo, i colpi sono tutti mirabili.
I Warriors escono a testa alta dalla serie contro i Clippers, con uno Stephen Curry che ha dimostrato, ancora una volta, di essere uno di quei giocatori che nascono molto raramente; i Clippers sono stati costruiti per vincere e, alla lunga, questo è uscito fuori rispetto alla giovane formazione di Oakland.
Ora per i losangelini c’è l’esame definitivo, ovvero incontrare e cercare di battere al secondo turno i Thunder di KD e soci.
Coach Rivers, al termine dell’incontro, ha dichiarato di aver già dato il libro di tutti gli schem dei Thunder da studiare ai propri giocatori, vedremo se i suoi avranno studiato già nei prossimi giorni.

Andre Iguodala (Nike Kobe IX EM “Bruce Lee”), DeAndre Jordan (Nike Zoom Soldier VII PE)

Andre Iguodala (Nike Kobe IX EM Bruce Lee), DeAndre Jordan(Nike Zoom Soldier VII PE)

Blake Griffin (Jordan Super.Fly 2 PO PE)

Blake Griffin (Jordan Super.Fly 2 PO PE)

Chris Paul (Jordan CP3.VII AE PE), Klay Thompson (Nike Zoom HyperRev PE)

Chris Paul (Jordan CP3.VII AE PE), Klay Thopson (Nike Zoom HyperRev PE)

Marreese Speights (Nike Zoom Crusader PE)

Marreese Speights (Nike Zoom Crusader PE)

Stephen Curry (Under Armour ClutchFit Drive PE)

Steph Curry (Under Armour ClutchFit Drive PE)

Vi lasciamo, come sempre, con le migliori giocate della notte NBA. SEE YA!!!

 

Photo Credits: ESPN

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author

Nato a Roma nell’Ottobre del 1977, dopo il diploma in Elettronica si butta nel mondo del commercio. Amante della musica Hip-Hop, dei tatuaggi e della cultura “Made in USA”, trova nell’NBA il mondo perfetto. Grande tifoso dei Boston Celtics riesce a seguire i suoi idoli già dai tempi dei commenti di Dan Peterson sulle reti minori. Sneakerhead a tempo pieno combatte quotidianamente contro chi vuole omologarlo dietro un paio di mocassini. I primi passi da Sneakerhead con un paio di Reebok Pump Twilight Zone… ma il vero amore è per lo Swoosh!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top ↑
  • POTREBBERO INTERESSARTI

  • PARTNER