NBA Feet: Playoff, 10 Maggio 2014

Si chiude il terzo scontro, tra le partecipanti alle semifinali di Conference, con le due partite in cartellone di questa giornata NBA. Andiamo ad analizzare le due partite e a dare un’occhiata alle scarpe indossate dai giocatori scesi in campo.

MIAMI HEAT 90 – BROOKLYN NETS 104

 

“We’re not scared of them!” C’è da credere alla frase di Paul Pierce quando gli chiedono se provano del normale timore reverenziale nei confronti dei propri avversari, ma l’ex capitano dei Celtics non è solo parole forti ma anche fatti che sul campo si materializzano con la vittoria casalinga di Brooklyn.
Le squadre non si amano e lo si capisce da una serie di scontri duri, in campo molti giocatori un tempo amici ed ora acerrimi rivali. A bocce ferme, analizzando le statistiche, si capisce subito che la chiave della vittoria della squadra allenata da Jason Kidd è stata la realizzazione dei tiri dall’arco, il 60% di realizzazione equivale a 15 triple sulle 25 tentate, mentre per gli Heat le triple invece sono soltanto 8 su 24.
Negli Heat il Top Scorer è LeBron James che si batte con maggiore veemenza dei compagni ma viene spesso limitato nelle possibilità di tiro da una difesa newyorkese veramente tosta.
La svolta del match è nel terzo periodo di gioco, quando Mirza Teletovic mette tre triple consecutive che, sommate a quella di Deron Williams, danno il vantaggio ai Nets. Brooklyn che riesce ad amministrare il ritorno dei campioni in carica nell’ultimo quarto, riequilibrando così la serie.

Chris Bosh (Nike Air Max Hyperposite PO PE)

Chris bosh (Nike Air Max Hyperposite PO PE)

D-Wade (Li-Ning Way Of Wade 2 Encore PE)

D Wade (Li-Ning Way Of Wade 2 Encore PE) a

Il bordocampo del Barclays Center si riempe di star in questa occasione, qui vediamo il patron dei Nets Jay-Z (Air Jordan XII “Taxi”) che parla con l’attore Jake Gyllenhaal (Air Jordan 5Lab3 “Black”)

Jake Gyllenhaal (Air Jordan III 5Lab3 Black), Jay-Z (Air Jordan XII Taxi)

Joe Johnson (Jordan Super.Fly 2 PO PE)

Joe Johnson (Jordan Super.Fly 2 PO PE)

Kevin Garnett (Anta KG4)

Kevin Garnett (Anta KG4)

LeBron James (Nike LeBron 11 Elite “Team”)

LeBron James (Nike LeBron 11 Elite Team) a

Paul Pierce (Nike Air Legacy 3 PE)

Paul Pierce (Nike Air Legacy 3 PE)

Ray Allen (Air Jordan XX8 SE PE)

Ray Allen (Air Jordan XX8 SE PE)

 

SAN ANTONIO SPURS 118 – PORTLAND TRAIL BLAZERS 103

 

Gli Spurs, nella partita in Oregon, mettono una seria ipoteca sul passaggio alla Finale di Conference.
I primi due quarti sono fatali per la squadra di casa, con i texani che alla pausa lunga sono in vantaggio di 20 punti.
La sostanziale differenza tra i due Team sta nell’apporto dei giocatori partenti dalla panchina, perché se da un lato il quintetto partente dei Blazer finisce tutto in doppia cifra (con il solito Aldridge in doppia doppia), i giocatori che arrivano dalla panchina portano al computo numerico della franchigia di Portland solamente 6 punti in totale.
Ben diverso è il discorso per gli Spurs. Coach Pop ha nei rincalzi l’arma in più rispetto non solo ai Blazers, ma a molte franchigie NBA. Mentre nel quintetto giganteggia il franco-belga Tony Parker (probabilmente finora l’MVP di questi PO) con 29 punti.
San Antonio gioca un basket semplicemente perfetto che, se coadiuvato da percentuali al tiro alte (in questa gara gli Spurs fanno segnare un bel 100% di realizzazione dei liberi), non lascia scampo agli avversari.
D’altro canto i Blazers ci stanno mettendo del loro, non riuscendo ad esprimere quel gioco che tanto abbiamo ammirato in tutta la stagione. Lillard ed Aldridge mettono entrambi 21 punti sul loro personal score, ma non sono i due giocatori che hanno devastato gli Houston Rockets.

Damian Lillard (adidas adiZero Crazy Quick 2 PE)

Damian Lillard (adidas adiZero Crazy Quick 2 PE)

In campo però, Damian Lillard cambia scarpe (adidas miadidas D Rose 4.5).

Damian Lillard (adidas miadidas D Rose 4.5)

LaMarcus Aldridge (Nike Air Max Hyperposite PE)

LaMarcus Aldridge (Nike Air Max Hyperposite PE)

Manu Ginobili (Nike LeBron 11 “Graffiti” iD)

Manu Ginobili (Nike LeBron 11 Graffiti iD)

Marco Belinelli (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Marco Belinelli (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Tony Parker (Peak TP2 PE)

Tony Perker (Peak TP2 PE)

Vi lasciamo come ormai consuetudine con le migliori giocate della notte NBA, SEE YA!!!

 

Photo Credits: ESPN, GeminiKeez