NBA Feet

Published on maggio 14th, 2014 | by Il Kokkola

0

NBA Feet: Playoff, 13 Maggio 2014

Ancora due gare nella notte dei Playoff 2014, stavolta match point per i Pacers e partita che potrebbe decidere le sorti della serie tra Clippers e Thunder. Andiamo a vedere i risultati e, alla nostra maniera, le scarpe indossate dai giocatori scesi in campo.

INDIANA PACERS 79 – WASHINGTON WIZARDS 102

 

Per quanti, come il sottoscritto, credevano che Indiana avesse finalmente imboccato la via del definitivo ritorno alla forma della Regular Season, per quelli che credevano che ad Est si fosse aperta la speranza di una Finale di Conference che poteva avere anche un’altra pretendente vera oltre ai campioni in carica… beh, la notizia è delle peggiori. Indiana è completamente, totalmente bipolare. Cosa, come e perché dopo tre partite iper-convincenti, la squadra di coach Vogel sia tornata quella degli ultimi turni di Regular Season ed il primo dei PO, non è dato sapere.
Guardando solo il risultato verrebbe da pensare ad un tracollo fisico e mentale della squadra di Indianapolis, ma analizzando meglio l”incontro le notizie non sono affatto migliori.
Indiana lotta per 3 quarti dell’incontro, ma nel terzo periodo c’è decisamente qualche problema di troppo per il team di Larry Bird: il solo John Wall mette a segno ben 3 punti in più di tutto il roster avversario. Se ci aggiungiamo che in squadra con Wall c’era un ispiratissimo Gortat (31 punti per lui nella partita, 10 dei quali proprio nel terzo periodo) il gioco è presto fatto.
Indiana spreca così l’occasione più importante, davanti al pubblico di casa che ovviamente non gradisce. Ora si torna nella Capitale con i Wizards che proveranno a portare la serie fino a Gara 7. Cosa dire sulla previsione del risultato? Nulla! Bisognerà vedere se Indiana sarà Dr. Jekyll o Mr. Hyde!

Bradley Beal (Nike Zoom HyperRev PE)

Bradley Beal (Nike Zoom HyperRev PE)

Evan Turner (Li-Ning Turning Point PE)

Evan Turner (Li-Ning Turning Point PE)

George Hill (Peak Attitude PE), Lance Stephenson (AND1 Tai Chi Mid PE), Paul George (Nike Zoom Crusader PE), Roy Hibbert (Nike Hyperfuse 2013 PE)

George Hill (Peak Attitude PE), Lance Stephenson (AND1 Tai Chi Mid PE), Paul George (Nike Zoom Crusader PE), Roy Hibbert (Nike Hyperfuse 2013 PE)

John Wall (adidas adiZero Crazy Quick 2 PE)

John Wall (adidas adiZero Crazy Quick 2 PE)

Martell Webster (Nike Air Flightposite “Carbon Fiber”)

Martell Webster (Nike Air Flightposite Carbon Fiber)

 

LOS ANGELES CLIPPERS  104 – OKLAHOMA CITY THUNDER 105

 

C’è un proverbio italiano, adottato da tutti i dialetti che pressapoco dice: “Non sputare in cielo che ti ritorna in faccia!”
Gara 3 del primo turno di PO, i Clippers hanno di fronte i Warriors di Steph Curry, secondi finali con i Clips avanti e Curry spara la bomba dall’arco… è chiaramente fallo (come ammetterà ufficialmente la NBA) ma gli arbitri non fischiano e i Clippers vincono.
Ora, vedere i Clippers lamentarsi per una chiamata al limite del tempo regolamentare, per il fallo (presunto, quasi impercettibile) di Chris Paul su Westbrook, fallo che permette a RW di segnare tre liberi che regalano la vittoria e il Match Point ai ragazzi dell’Oklahoma, è quasi ridicolo.
Per carità, si devono combattere le ingiustizie ma, diciamo, che i losangelini non hanno la coscienza a posto e stanno cercando una scusa piuttosto di focalizzare sul fatto che a 40 secondi dal termine erano in vantaggio di 7 punti e che comunque nonostante il fallo su RW e i tiri messi a segno hanno avuto comunque la possibilità di vincere l’incontro e non l’hanno fatto.
Spesso, lo sappiamo, è più facile vedere la pagliuzza nell’occhio altrui piuttosto che la trave nel proprio, però coach Rivers e i suoi giocatori dovrebbero analizzare i propri errori.
Detto questo ora i Thunder sono in vantaggio per 3 a 2, ma la serie torna a L.A.
La squadra dell’Oklahoma è sempre più dipendente dal suo duo, la cosa è positiva e negativa allo stesso tempo. Anche se dovesse passare il turno, la squadra di KD riuscirà minimamente ad impegnare un team compatto come gli Spurs (posto che San Antonio stanotte chiuda la serie)?

Blake Griffin (Jordan Super.Fly 2 PO PE)

Blake Griffin (Jordan Super.Fly 2 PO PE)

Chris Paul (Jordan CP3.VII PE)

Chris Paul (Jordan CP3.VII PE)

Jamal Crawford (Brandblack Raptor PE)

Jamal Crawford (Brandblack Raptor PE)

Kevin Durant (Nike KD VI “Home” PE)

Kevin Durant (Nike KD VI Home PE)

Matt Barnes (adidas D Rose 4.5 PE)

Matt Barnes (adidas D Rose 4.5 PE)

Russell Westbrook (Air Jordan XX9 “Home” PE)

Russell Westbrook (Air Jordan XX9 Home PE)

Eccoci ai saluti finali, con ciò che sappiamo piacervi di più, ovvero le migliori giocate della notte NBA. SEE YA!!!

 

Photo Credits: ESPN

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author

Nato a Roma nell’Ottobre del 1977, dopo il diploma in Elettronica si butta nel mondo del commercio. Amante della musica Hip-Hop, dei tatuaggi e della cultura “Made in USA”, trova nell’NBA il mondo perfetto. Grande tifoso dei Boston Celtics riesce a seguire i suoi idoli già dai tempi dei commenti di Dan Peterson sulle reti minori. Sneakerhead a tempo pieno combatte quotidianamente contro chi vuole omologarlo dietro un paio di mocassini. I primi passi da Sneakerhead con un paio di Reebok Pump Twilight Zone… ma il vero amore è per lo Swoosh!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top ↑
  • POTREBBERO INTERESSARTI

  • PARTNER