NBA Feet

Published on aprile 26th, 2014 | by Il Kokkola

0

NBA Feet: Playoff, 25 Aprile 2014

Gara 3 per le sei squadre scese in campo nella notte. Le serie si spostano nelle città della squadre classificatesi peggio nelle rispettive Conference, fattore che dovrebbe essere positivo per chi gioca davanti al pubblico amico, andiamo a vedere chi ne ha approfittato e a vedere le scarpe dei giocatori scesi in campo nella notte.

PORTLAND TRAIL BLAZERS 116 – HOUSTON ROCKETS 121

 

La serie tra Rockets e Blazers si trasferisce in Oregon, di fronte al pubblico della Rip City volenteroso di veder chiudere quanto prima il passaggio del turno della propria squadra del cuore.
Di fronte però ci sono gli Houston Rockets e soprattutto James Harden. Il barba non ha nessuna voglia di terminare qui la sua permanenza ai Playoff e lo dimostra sul campo con una prestazione maiuscola da 39 punti.
Ma la partita viene decisa dall’uomo che meno te l’aspetti ovvero Troy Daniels, il rookie che rimane in campo nei secondi finali dell’overtime e che spara la bomba da tre che decreta il successo degli ospiti.
In una gara in cui risplendono le star di entrambe le squadre, è singolare che l’incontro venga deciso da un rookie ma andiamo con ordine. Innanzitutto, come già detto, la partita si conclude all’overtime dopo che le squadre si sono date battaglia nei 48 minuti regolamentari senza nessuna esclusione di colpi.
Damian Lillard ha dimostrato tutto il suo talento con giocate mirabolanti che hanno fatto ben sperare i tifosi di Portland.

 

L’uomo più temuto dai Rockets, quel LaMarcus Aldridge che ha messo a segno la bellezza di 89 punti nei primi due incontri della serie, fa segnare la doppia doppia da 23 punti e 10 rimbalzi come il suo avversario Dwight Howard che ne mette 24 con 14 rimbalzi. Serie che si allunga almeno fino al ritorno a Houston con i Blazers ancora in vantaggio 2 a 1 e con il fattore casalingo nel prossimo incontro.

LaMarcus Aldridge (Nike Air Max Hyperposite PO PE)

LaMarcus Aldridge (Nike Air Max Hyperposite PO PE)

Jeremy Lin (adidas adiPure Crazy Quick 2.0 Low PE)

Jeremy Lin (adidas adiPure Crazy Quick 2.0 Loe PE)

James Harden (Nike Zoom Crusader PE), Mo Williams (Nike Zoom Crusader PE)

James Harden (Nike Zoom Crusader PE), Mo Williams (Nike Zoom Crusader PE)

Dwight Howard (adidas D Howard 4), Robin Lopez (adidas adiZero Crazy Quick PE)

Dwight Howard (adidas D Howard 4), Robin Lopez (adidas adiZero Crazy Quick PE)

Dorell Wright (Li-Ning Way of Wade)

Dorell Wright (Li-Ning Way of Wade)

Damian Lillard (adidas adiPure Crazy Quick 2.0 PE), C.J. McCollum (Nike Zoom Hyperfuse 2013)

Damian Lillard (adidas adiPure Crazy Quick 2.0 PE), C.J. McCollum (Nike Hyperfuse 2013)

 

BROOKLYN NETS 102 – TORONTO RAPTORS 98

 

Si arriva a New York per Gara 3 tra Raptors e Nets.
Il Barclay Ceter si veste a festa per l’occasione e sfoggia un parterre di VIP di tutto rispetto, dove svetta Rihanna in tutto il suo splendore.

i

Ma veniamo alla sfida che più ci interessa. I Raptors sono chiamati alla difficile impresa di ripetere l’ottima prestazione di Gara 2 ma di fronte hanno un team che può avvalersi di uomini che la sanno lunga in quanto a battaglie.
A volte i numeri non descrivono il reale valore di un giocatore in un incontro: l’esempio vivente è Kevin Garnett in questa gara. 2 punti e 4 rimbalzi difensivi che non raccontano quello che The Big Ticket ha veramente donato ai Nets, cioè un’intensità che pochi sanno mettere in campo. Partita molto equilibrata con le due formazioni che si dividono equamente i quarti, a 34 secondi dalla fine DeMar DeRozan avvicina i suoi Raptors ad un solo punto dai Nets.
Ma i tiri liberi ristabiliscono il vantaggio ai padroni di casa che si riportano in vantaggio per 2 a 1 e si apprestano a Gara 4 con il favore del campo amico.

Andray Blatche (Air Jordan X “Chicago”), Amir Johnson (Air Jordan III “Doernbecher”), Terrence Ross (Air Jordan IX “Cool Grey”)

Andray Blatche (Air Jordan X Chicago), Amir Johnson (Air Jordan III Doernbecher), Terrence Ross (Air Jordan IX Cool Grey)

DeMar DeRozan (Nike Kobe IX Elite), Deron Williams (Nike Zoom Crusader PE)

DeMar DeRozan (Nike Kobe 9 Elite), Deron Williams (Nike Zoom Crusader PE)

Joe Johnson (Air Jordan XX8 SE PE)

Joe Johnson (Air Jordan XX8 SE PE)

Paul Pierce (Nike Air Legacy 3 PE)

Paul Pierce (Nike Air Legacy 3 PE)

Uno sguardo da vicino alle Anta KG 4 indossate da The Big Ticket, al secolo Kevin Garnett

Uno sguardo da vicino alle Anta KG 4 indossate da The Big Ticket al secolo Kevin Garnett

 

CHICAGO BULLS 100 – WASHINGTON WIZARDS 97

 

La serie tra i sorprendenti Wizards e i mai domi Bulls si sposta nella Capitale.
Gara che promette scintille e che non delude le aspettative. Mike Dunleavy mette a segno un Career High da 8 triple in un incontro di Playoff, Nenè e Butler si prendon a manate nel quarto di gioco finale (con conseguente espulsione per il giocatore dei Wizards), tutto il quintetto della squadra di casa in doppia cifra, con Gortat e Ariza in doppia doppia.
Ne esce una partita divertente in cui nessuno si risparmia. Ma si sa, se si parla di grinta e cuore, i Bulls non sono secondi a nessuno.
Cosa ha combinato Travor Ariza? Siamo certi che Shaq non gli negherà la leadership nella sua rubrica “Shaqtin a Fool”  e ci troveremo completamente in linea con The Diesel. Tre secondi sul cronometro, Bulls in vantaggio di tre punti. Taj Gibson sbaglia il libero che potrebbe chiudere l’incontro, Ariza prende il rimbalzo e… lancia fuori la palla. Non commentiamo oltre…

Bradley Beal (Nike Zoom HyperRev PE)

Bradley Beal (Nike Zoom HyperRev PE)

Carlos Boozer (Nike Hyperdunk 2013 PE), Nene Hilario (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Carlos Boozer (Nike Hyperdunk 2013 PE), Nene Hilario (Nike Hyperdunk 2013 PE)

John Wall (adidas adiPure Crazy Quick 2.0 PE), D.J. Augustin (Jordan CP3.VII)

John Wall (adidas adiPure Crazy Light 2.0), D.J. Augustin (Jordan CP3.VII)

Uno zoom delle scarpe scelte daTaj Gibson (adidas Crazy Shadow 2)

Uno zoom delle scarpe scelte daTaj Gibson (adidas Crazy Shadow 2)

Vi lasciamo, come sempre, con le cinque migliori giocate di Gara 3 del 25 Aprile.

 

Photo Credits: ESPN

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author

Nato a Roma nell’Ottobre del 1977, dopo il diploma in Elettronica si butta nel mondo del commercio. Amante della musica Hip-Hop, dei tatuaggi e della cultura “Made in USA”, trova nell’NBA il mondo perfetto. Grande tifoso dei Boston Celtics riesce a seguire i suoi idoli già dai tempi dei commenti di Dan Peterson sulle reti minori. Sneakerhead a tempo pieno combatte quotidianamente contro chi vuole omologarlo dietro un paio di mocassini. I primi passi da Sneakerhead con un paio di Reebok Pump Twilight Zone… ma il vero amore è per lo Swoosh!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top ↑
  • POTREBBERO INTERESSARTI

  • PARTNER