NBA Feet

Published on maggio 19th, 2014 | by Il Kokkola

0

NBA Feet: Playoff, Finali di Conference 18 Maggio 2014

 

Partono le Finali di Conference 2014, e iniziano con la sfida ad Est quella tanto attesa (e scontata) tra i campioni in carica dei Miami Heat e i dominatori della Regular-Season ovvero i Pacers.
La squadra di coach Frank Vogel, dopo l’eliminazione proprio per mano della squadra della Florida, ha puntato a raggiungere il primo posto in RS proprio per avere dalla sua il fattore casalingo.
A dir la verità in questi Playoff i Pacers hanno dimostrato di giocare meglio in trasferta, dove hanno uno score di 5 vittorie su 6 partite giocate.
Altro dato non confortante è quello che ha visto la squadra di Indianapolis perdere sempre il primo incontro di una serie in questa Post Season.
La Bankers Fieldhouse Arena è il palco dove va in scena il primo incontro della serie, regna l’oro blu ed il pubblico di casa ce la mette tutta per essere un fattore.

bg

Gli Heat arrivano a questa sfida con una sola partita persa nei PO, ma sanno bene che i Pacers non vogliono fare la parte dell’agnello sacrificale.
Prima dell’incontro nell’ormai consueto discorso di LeBron James ai compagni, il Prescelto carica i suoi con il classico “Loro non ci piacciono e noi non piacciamo a loro”, sperando di ottenere una risposta di nervi dai compagni.
Ma gli Heat che scendono in campo non sembrano affatto la squadra lanciata alla concquista del Three-peat.
I Pacers partono fortissimo con percentuali favolose, mentre gli Heat faticano a trovare la via del canestro.
Pacers padroni del campo e stranamente dal punteggio altissimo da subito, già alla fine del primo quarti i blu/oro sono a quota 30 punti.
La precisione al tiro è l’arma in più dei Pacers in questa Gara 1, il 51,5% al tiro è ottimo ma lo è ancora di più la percentuale dalla linea dei tre punti che sale al 42.1.
Negli Heat i soli LBJ e D-Wade accendono le speranze di Spoelstra, mentre Bosh è l’ombra del giocatore decisivo visto in questa stagione. Il coach di origini filippine non trova molto conforto nemmeno con i ricambi che arrivano dalla panchina.
Per Indiana invece già ad inizio del terzo quarto tutto il quintetto è in doppia cifra, con Paul George a guidare la pattuglia.
Indiana vince la partita controllando gli Heat, con un Roy Hibbert finalmente tornato se stesso e con una difesa che asfissia il gioco dei campioni in carica.
Come promesso Lance Stephenson fa correre a perdifiato Wade, ma Flash mette comunque a referto un incontro da 27 punti che lo rende Top Scorer della partita.
Indiana conduce dalla palla a due fino al suono della sirena di fine gara, per l’esplosione di gioia del pubblico di casa.
Heat tramortiti che escono dal campo scuri in volto, i Pacers non sembrano affatto la squadra che ha trovato tutte quelle difficoltà per arrivare a questa finale di Conference.

Ora attendiamo Gara 2, ma nel frattempo vi mostriamo la miglior galleria di immagini delle scarpe indossate dalle rispettive franchigie. Provate a dire il contrario.

C.J. Watson (Peak Relentless PE)

C.J. Watson (Peak Relentless)

Chris Bosh (Nike Air Max Hyperposite PE), Roy hibbert (Nike Zoom Hyperfuse 2013 PE)

Chris Bosh (Nike Air Max Hyperposite PE), Roy hibbert (Nike Zoom Hyperfuse 2013 PE)

David West (adidas adiZero Crazy Quick PE)

David West (adidas adiZero Crazy Quick PE)

Dwyane Wade (Li-Ning Way of Wade 2 PE) 

Dwyane Wade (Li-Ning Way of Wade 2 PE)

Andiamo a dare un’occhiata più da vicino alle scarpe indossate da Flash.

Dwyane Wade (Li-Ning Way of Wade 2 PE) 2

George Hill (Peak Attitude Home PE)

George Hill (Peak Attitude Home PE)

James Jones (Nike Zoom Hyperfuse 2013)

James Jones (Nike Zoom Hyperfuse 2013)

Lance Stephenson (AND1 Entourage Mid PE)

Lance Stephenson (AND1 PE)

LeBron James (Nike Zoom Soldier VII PE)

LeBron James (Nike Zoom Soldier VII PE)

Zoom sulle scarpe di sua maestà King James, ancora al centro dell’affaire Signature Line le critiche sulla scelta di LBJ di non indossarle nonostante siano disegnate e costruite sulle sue carattersitiche fisiche!

LeBron James (Nike Zoom Soldier VII PE)2

Luis Scola (Anta Scola 4 PE)

Luis Scola (Anta Scola 4 PE)

Mario Chalmers (Spalding Treath PE)

Mario Chalmers (Spalding Treath PE)

Livrea che riprende i colori della propria squadra per l’esclusiva PE di Rio Chalmers.

Mario Chalmers (Spalding Treath PE)2

Norris Cole (Nike Air Flightposite), C.J. Watson (Peak Relentless)

Norris Cole (Nike Air Flightposite), C.J. Watson (Peak Relentless)

La colorazione esclusiva di Paul George per le Nike Zoom Crusader PE.

Paul George (Nike Zoom Crusader PE)

Rasual Butler (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Rasual Butler (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Ray Allen (Air Jordan XX8 SE PE)

Ray Allen (Air Jordan XX8 SE PE)

Shane Battier (Peak Battier 8 “Thorns & Flowers”)

Shane Battier (Peak Battier 8 Thorns & Flowers)

Non abbiamo perso la buona abitudine di salutarvi con le migliori giocate della prima sfida tra Miami e Indiana godetevele! SEE YA!!!

 

Photo Credits: ESPN

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author

Nato a Roma nell’Ottobre del 1977, dopo il diploma in Elettronica si butta nel mondo del commercio. Amante della musica Hip-Hop, dei tatuaggi e della cultura “Made in USA”, trova nell’NBA il mondo perfetto. Grande tifoso dei Boston Celtics riesce a seguire i suoi idoli già dai tempi dei commenti di Dan Peterson sulle reti minori. Sneakerhead a tempo pieno combatte quotidianamente contro chi vuole omologarlo dietro un paio di mocassini. I primi passi da Sneakerhead con un paio di Reebok Pump Twilight Zone… ma il vero amore è per lo Swoosh!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top ↑
  • POTREBBERO INTERESSARTI

  • PARTNER