NBA Feet

Published on maggio 20th, 2014 | by Il Kokkola

0

NBA Feet: Playoff, Finali di Conference 19 Maggio 2014

Copertina2

OKLAHOMA CITY THUNDER 105 – SAN ANTONIO SPURS 122

 

La Regular Season ha evidenziato quanto la Western Conference fosse più competitiva della Eastern, di conseguenza il livello delle squadre qualificate ai PO era molto simile. Ne è una ennesima prova, qualora ce ne fosse ancora bisogno, la Gara 1 della Finale tra Thunder e Spurs.
E’ l’AT&T Center di San Antonio, in Texas, il campo dove inizia la battaglia tra le due franchigie. 
San Antonio ha dalla sua parte il pubblico amico che, laddove non bastasse coach Popovich a farlo, suonerà la carica per la squadra di casa.
Fin da subito i Thunder sono costretti ad inseguire i padroni di casa, ma alla fine del primo quarto il risultato è molto alto, sebbene solo 3 punti separino le due formazioni.
Nel secondo parziale le percentuali degli Spurs salgono mentre per Oklahoma la mancanza del suo perno difensivo Ibaka si fa sentire. A tre minuti dall’intervallo gli Spurs hanno già preso il dominio assoluto dell’incontro con gli ospiti sotto di 15 punti. 
Ovviamente quello che teme coach Popovich è il ritorno dei Thunder per mano dei suoi gioielli, e così accade. I Thunder lentamente recuperano i punti di distacco e a 5 minuti dalla fine del terzo quarto si portano in vantaggio per la prima volta dai minuti iniziali, ovviamente il recupero è a doppia firma Durant/Westbrook (7 punti per KD e 13 per RW nel terzo periodo).
Ci piacerebbe sapere cosa avrà detto il miglior coach dell’anno secondo la NBA ai suoi giocatori, visto che al rientro dal time-out gli Spurs piazzano un mini parziale di 10 punti a zero.
A questo punto i Thunder non riescono più a riprendersi e nel quarto periodo subiscono uno scarto anche di 23 punti.

Aron Baynes (Nike Zoom HyperRev PE)

Aron Baynes (Nike Zoom HyperRev PE)

Danny Green (Nike Air Zoom Flight ’98 “The Glove”), Thabo Sefolosha (Nike Hyperdunk 2012 Low PE)

Danny Green (Nike Air Zoom Flight '98 The Glove), Thabo Sefolosha (Nike Hyperdunk 2012 Low PE)

Derek Fisher (Nike KD VI “Elite”)

Derek Fisher (Nike KD VI Elite)

Kawhi Leonard (Air Jordan XX8 SE PE)

Kawhi Leonard (Air Jordan XX8 SE PE)

Kevin Durant (Nike KD VI “Away II” PE) 

Kevin Durant (Nike KD VI Away II PE) 1

Uno sguardo più da vicino alle scarpe indossate da Kevin Durant.

Kevin Durant (Nike KD VI Away II PE) 2

Manu Ginobili (Nike LeBron 11 “Graffiti” iD) 

Manu Ginobili (Nike LeBron 11 Graffiti iD) 1

Primo piano sulle scarpe indossate dall’argentino, versione personalizzabile della cw Graffiti della Signature Line di LBJ.

Manu Ginobili (Nike LeBron 11 Graffiti iD) 2

Manu Ginobili (Nike LeBron 11 Graffiti iD), Derek Fisher (Nike KD VI Elite), Steven Adams (adidas Crazy Shadow 2)

Manu Ginobili (Nike LeBron 11 Graffiti iD), Derek Fisher (Nike KD VI Elite), Steven Adams (adidas Crazy Shadow 2)

Marco Belinelli (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Marco Belinelli (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Nick Collison (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Nick Collison (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Reggie Jackson (Nike Zoom Crusader PE)

Reggie Jackson (Nike Zoom Crusader PE)

Russell Westbrook (Air Jordan XX8 SE PE)

Russell Westbrook (Air Jordan XX8 SE PE)

Ancora una volta Westbrook sveste le Air Jordan XX9 per tornare alla sua “vecchia” calzatura.

Russell Westbrook (Air Jordan XX8 SE PE)2

Sempre styloso Russell Westbrook indossa nel pre-partita le Jordan Future Volt.

Russell Westbrook (Jordan Future Volt)

Tim Duncan (adidas adiZero Crazy Quick PE)

Tim Duncan (adidas adiZero Crazy Quick PE)

Tony Parker (Peak TP2)

Tony Parker (Peak TP2)

Vi salutiamo con le giocate più spettacolari della Finale della Western Conference, godetevele! SEE YA!!!

 

Photo Credits: ESPN

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author

Nato a Roma nell’Ottobre del 1977, dopo il diploma in Elettronica si butta nel mondo del commercio. Amante della musica Hip-Hop, dei tatuaggi e della cultura “Made in USA”, trova nell’NBA il mondo perfetto. Grande tifoso dei Boston Celtics riesce a seguire i suoi idoli già dai tempi dei commenti di Dan Peterson sulle reti minori. Sneakerhead a tempo pieno combatte quotidianamente contro chi vuole omologarlo dietro un paio di mocassini. I primi passi da Sneakerhead con un paio di Reebok Pump Twilight Zone… ma il vero amore è per lo Swoosh!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top ↑
  • POTREBBERO INTERESSARTI

  • PARTNER