NBA Feet: Playoff, Finali di Conference 29 Maggio 2014

OKLAHOMA CITY THUNDER 89 – SAN ANTONIO SPURS 117

 

I Thunder arrivano in Texas con ancora la scossa positiva del recupero delle ultime due gare casalinghe vinte convincendo pubblico e critica. Si vede che la franchigia dell’Oklahoma è confidente nei propri mezzi ed i primi minuti sono di dominio di Durant e soci; soci che hanno nome e cognome: Russell Westbrook.
Il numero 0 della squadra di coach Brooks inizia la sua gara con una delle più belle schiacciate di tutta l’intera stagione.

 

Gli Spurs non stanno di certo a guardare e, dopo un inizio un pochino lento, scaldano le mani dei loro tiratori da tre. Ginobili, Mills e Green mandano a bersaglio i loro tiri dall’arco ed il primo periodo si conclude in perfetta parità.
Dopo i primi tre minuti in cui entrambe le squadre faticano a trovare la via del canestro è Patty Mills che riprende il gioco da dove aveva iniziato il suo primo quarto, ovvero da una tripla: è il vantaggio che gli Spurs non molleranno più fino alla fine dell’incontro. Duncan, Ginobili, Leonard (che iscrive il proprio nome tra quello dei realizzatori da tre nell’incontro) assistiti da un perfetto Boris Diaw portano avanti gli Spurs di 10 punti all’intervallo lungo.
Ci si aspetta un ritorno di carattere da parte dei Thunder, ma gli Spurs contengono bene gli avversari e alla fine del terzo parziale la partita sembra ormai decisamente sbilanciata a favore della squadra di casa; la squadra di San Antonio alla fine di 36 minuti è in vantaggio di ben 20 punti. Quarto periodo di puro Garbage Time, con le squadre che abbassano notevolmente i ritmi e con i Thunder che vedono scivolare via la possibilità di riprendere la gara.
La serie torna in Oklahoma con gli Spurs che proveranno a chiudere il discorso qualificazione alla Finale in territorio nemico.
Come sempre, prendetevi qualche minuto e godetevi la galleria di immagini della gara, e soprattutto delle scarpe indossate dai giocatori scesi in campo.

Boris Diaw (Nike Air Max Hyperaggressor)

Boris Diaw (Nike Air Max Hyperaggressor)

Cory Joseph (Nike Zoom HyperRev PE)

Cory Joseph (Nike Zoom HyperRev PE)

Danny Green (Nike Air Zoom Flight ’98 “The Glove”)

Danny Green (Nike Air Zoom Flight '98 The Glove)

Derek Fisher (Nike KD VI “Elite”)

Derek Fisher (Nike KD VI Elite)

Jeremy Lamb (Nike Zoom Crusader PE), Marco Belinelli (Nike Hyperdunk 2013)

Jeremy Lamb (Nike Zoom Crusader PE), Marco Belinelli (Nike Hyperdunk 2013)

Kawhi Leonard (Air Jordan XX8 SE PE)

Kawhi Leonard (Air Jordan XX8 SE PE)

Kendrick Perkins (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Kendrick Perkins (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Kevin Durant (Air Jordan XIII)

Kevin Durant (Air Jordan XIII)

Kevin Durant (Nike KD VI PE), Russell Westbrook (Air Jordan XX8 SE PE)

Kevin Durant (Nike KD VI PE), Russell Westbrook (Air Jordan XX8 SE PE)

Manu Ginobili (Nike LeBron 11 iD “Graffiti”)

Manu Ginobili (Nike LeBron 11 iD Graffiti)

Matt Bonner (adidas Crazy 8), Serge Ibaka (adidas adiPure Crazy Ghost PE)

Matt Bonner (adidas Crazy 8), Serge Ibaka (adidas adiPure Crazy Ghost PE)

Patty Mills (Nike Zoom Crusader)

Patty Mills (Nike Zoom Crusader )

Perry Jones (adidas Crazy Fast 2 PE)

Perry Jones (adidas Crazy Fast 2 PE)

Reggie Jackson (Nike Zoom Crusader PE)

Reggie Jackson (Nike Zoom Crusader PE)

Tiago Splitter (Nike Hyperdunk 2013)

Tiago Splitter (Nike Hyperdunk 2013) (2)

Tim Duncan (adidas adiZero Crazy Quick PE)

Tim Duncan (adidas adiZero Crazy Quick PE)

Tony Parker (Peak TP2 PE)

Tony Parker (Peak TP2 PE)

Vi salutimao, come al nostro solito, con le migliori giocate della notte. SEE YA!!!

 

Photo Credits: ESPN