NBA Feet: Pre-Season, Sedicesima Giornata

Sedicesima giornata di Pre-Season ed ennesima, la sesta, sconfitta dei Celtics.
Al Bell Centre di Montreal, i biancoverdi mettono in scena l’ennesima pessima prova, di fronte alla leggenda Robert Parish.

Robert Parrish

Chissà se nei piani del GM Danny Ainge c’era quello di distruggere completamente una squadra per ricostruire. Imbarazzante la mancanza di gioco, che va imputata alla poca esperienza di Stevens, e la mancanza di talento del roster dei Celtics. Gli innesti come Humpries ed Olynik hanno dato un solo risultato, peggiorare il resto dei compagni. Partita terminata 104 a 89 con Minnesota che domina tutti e quattro i quarti di gioco, senza nemmeno spendere troppe energie.

Avery Bradley (Nike Air Foamposite One “Whiteout”)

Avery Bradley (Nike Air Foamposite One White Out)

Gerald Wallace (Jordan Super.Fly 2) e Corey Brewer (Under Armour Micro G Blur Low)

Gerald Wallace (Jordan Super.Fly 2), Corey Brewer ( Under Armour

Jared Sullinger (Jordan Super.Fly) e Ricky Rubio (adidas adiZero Crazylight 3 PE)

Jared Sullinger (Jordan Super.Fly), Ricky Rubio (adidas adiZero Crazylight 3 PE)

Kevin Love (Nike Hyperdunk 2013) e Vitor Faverani (Nike Hyperdunk 2012)

Kevin Love (Nike Hyperdunk 2013), Vitor Faverani (Nike Hyperdunk 2012)

Kevin Martin (Jordan Super.Fly Low) e Courtney Lee (Air Jordan X “Steel”)

Kevin Martin (), Courtney Lee (Air Jordan X Steel)

Nikola Pekovic (Nike Hyperdunk 2012)

Pekovic (Nike Hyperdunk 2012)

Nella partita casalinga alla Philips Arena gli Atlanta Hawks subiscono la loro seconda sconfitta davanti al pubblico amico, la quarta dall’inizio della Pre-Season alla quale fa da contraltare un’unica vittoria. Decisamente una partenza non ottima per la squadra della Georgia e per il suo management. Millsup e Teague tengono a galla la squadra con prestazioni individualmente buone. Gli avversari della serata erano i Grizzlies di Gasol e Randolph con quest’ultimo unica nota dolente per la franchigia del Tennessee, vero è che un giocatore della struttura fisica di Zibo richiede tempo per entrare in forma, ma il numero 50 sembra veramente troppo in ritardo con la sua preparazione. Partita sostanzialmente noiosa, con i Grizzlies che si impongono per 90 a 82.

Cartier Martin (Nike Kobe 8 System)

Cartier Martin (Nike Kobe 8 System)

Dennis Schroder (Nike LeBron X Low “University Red”)

Dennis Schroder (Nike LeBron X Low University Red)

Dennis Schroder e il suo cambio di scarpa nel corso della partita (Nike Air Veer)

Dennis Schroder

Jamaal Franklin (AND 1 Tai Chi Mid)

Jamaal Franklin (AND 1 Tai Chi Mid)

Jared Cunningham (Air Jordan XIII “Playoff”)

Jared Cunningham (Air Jordan XIII Playoffs)

Incredibile vittoria degli Orlando Magic nella partita casalinga contro i Detroit Pistons. Incredibile perché la partita ha vissuto un’altalena di emozioni degna del miglior rollecoaster statunitense.

score

Nelle quattro frazioni della partita si sono viste delle predominanze dell’una sull’altra squadra veramente incredibili. Si va all’ultimo quarto con i Magic avanti per 72 a 54. Praticamente una partita in ghiacciaia…ma i Pistons tirano fuori il massimo e rischiano di vincere l’incontro. A 56 secondi dalla fine del match, Greg Monroe porta avanti i suoi di un punto. Ma è Kyle O’Quinn a fissare il risultato e dare la vittoria ai Magic.

Andre Drummond (Air Jordan VII “Raptors”)

Andre Drummond (Air Jordan VII Raptors)

Charlie Villanueva ( Nike Hyper Quickness)

Charlie Villanueva ( Nike Hyper Quickness)

Jonas Jerebko (Nike KD V)

Jonas Jerebko (Nike KD V)

Josh Smith (adidas adiPure Crazyghost PE)

Josh Smith (adidas adiPure Crazyghost PE)

Kentavious Caldwell-Pope (Nike Kobe 8 PP)

Kentavious Caldwell-Pope (Nike Kobe 8 PP)

Solomon Jones (Nike LeBron X Low “Sprite”)

Solomon Jones (Nike LeBron X Low Sprite)

Tobias Harris (Nike Kobe 8 “Hornets”)

Tobias Harris (Nike Kobe 8 Hornets)

Victor Oladipo (Jordan Prime.Fly)

Victor Oladipo (Jordan Prime.Fly)

Notizia importante dalla Chesapeake Energy Arena, gli Oklahoma City Thunder vincono contro gli Utah Jazz. No non è la notizia della vittoria ad essere importante, è la quarta su cinque gare di Pre-Season, ma la notizia che Kevin Durant ha contribuito marginalmente alla vittoria dei suoi. Durantola finisce la partita con 5 punti e 4 assist in 18 minuti. Ben sei compagni di squadra di KD35 vanno in doppia cifra e i Thunder, nonostante un quarto periodo da 11 punti, riescono ad avere la meglio sui Jazz.

Ian Clark (Nike Kobe 8 System)

Ian Clark (Nike Kobe 8 System)

Jeremy Lamb (Nike KD VI)

Jeremy Lamb (Nike KD VI)

John Lucas III (Nike KD VI iD)

John Lucas III (Nike KD VI iD)

Kevin Durant (Nike KD VI PE)

Kevin Durant (Nike KD VI PE)

Reggie Jackson (Nike Zoom Soldier VII)

Reggie Jackson (Nike Zoom Soldier VII)

Serge Ibaka(adidas adiPure Crazyghost PE )

Serge Ibaka(adidas adiPure Crazyghost PE )

A chiudere la rassegna della sedicesima giornata, l’incontro tra le franchigie di Portland e Sacramento. Sono i Blazers ad avere la meglio e chiudere l’incontro per 109 a 105 davanti al pubblico di casa. Top Scorer dell’incontro, l’ex Rookie Of The Year Damian Lillard che con i suoi 28 punti domina l’incontro. Ottime anche le prove di Patterson e MacLemore che insieme realizzano 50 punti per i Kings. La squadra di Sacramento sembra vivere più di individualità rispetto agli avversari che, mandano in doppia  cifra bene sei giocatori.

Chuck Hayes (Jordan Super.Fly)

Chuck Hayes (Jordan Super.Fly)

Dorell Wright (Li-Ning Way Of Wade Encore), Travis Outlaw (Nike Hyper Disruptor) ed Isaiah Thomas (Reebok Kamikaze II)

Dorell Wright (Li Ning Way Of Wade Encore), Travis Outlaw (Nike Hyper Disruptor), Isaiah Thomas (Reebok Kamikaze II)

Greivis Vasquez  (Under Armour Anatomix Spawn)

Greivis Vasquez  (Under Armour Anatomix Spawn)

Marcus Thornton (Nike Air Penny V “Invisible Cloak”)

Marcus Thornton (Nike Air Penny V Invisible Cloack)

Thomas Robinson (Nike Air Foamposite One “Metallic Red”)

Thomas Robinson (Nike Air Foamposite One Metallic Red)

Photo Credits: ESPN, NBA