NBA Feet: Regular Season, 14 Novembre

HOUSTON ROCKETS 109
NEW YORK KNICKS 106

Bellisima sfida al Madison Square Garden: fisica, Howard e Melo hanno rischiato più volte di venire alle mani, tecnica (come si fa a non parlare di tecnica con gli uomini sul parquet in questa giornata?) e dinamica.
Jeremy Lin torna sul parquet che lo ha visto esplodere al grande pubblico: ovviamente la sua è una prestazione maiuscola, anche se parte dalla panchina. Carmelo Anthony diventa il giocatore con più punti segnati in questo campionato nello stesso incontro, season high per lui con 45 punti e 10 rimbalzi. Un Andrea Bargnani fantastico, da 24 punti, sempre più amato dal pubblico del Garden (ricordate i fischi delle prime 2 gare casalinghe???).
Ma tutto questo non basta ai Knicks per avere la meglio sui Rockets; c’è un Howard disastroso al tiro, solo 7 punti per lui, ma dominatore assoluto sotto canestro con anche 4 stoppate. C’è il solito Barba, 36 punti e 9 rimbalzi, che aiuta i Rockets ad avere la meglio sugli avversari. Insomma al Garden c’è tutto per vedere uno spettacolo vero; la sintesi spiega il concetto al meglio.

Andrea Bargnani (Nike Hyperdunk 2013)

Andrea Bargnani (Nike Hyperdunk 2013)

Carmelo Anthony (Jordan Melo M9), Jeremy Lin (Nike Hyperdunk 2012 low PE)

Carmelo Anthony (Jordan Melo M9), Jeremy Lin (Nike Hyperdunk 2012 low PE)

Iman Shumpert (adidas Crazy 8), Chandler Parsons (Nike Hyperdisruptor)

Iman Shumpert (adidas Crazy 8), Chandler Parsons (Nike Hyperdisruptor)

J.R. Smith (Nike Kobe 8 System iD)

J.R Smith (Nike Kobe 8 System iD).2

J.R. Smith (Nike Kobe 8 System iD)

J.R Smith (Nike Kobe 8 System iD)

Dwight Howard (adidas D Howard 4 PE)

Dwight Howard (adidas D Howard 4 PE)

Raymond Felton (Under Armour Micro G Torch), Dwight Howard (adidas D Howard 4 PE)

Raymond Felton (Under Armour Micro G Torch), Dwight Howard (adidas D Howard 4 PE)

 

OKLAHOMA CITY THUNDER 115
GOLDEN STATE WARRIORS 116

Si risolve all’ultimo secondo, la partita giocata alla Oracle Arena di Oakland, tra Warriors e Thunder.
L’eroe del giorno diventa così Andre Iguodala, che fa letteralmente impazzire i suoi tifosi col Buzzer Beater da tre punti; non bastano i soliti Durant e Westbrook ai Thunder, sebbene il duo sia in giornata particolarmente ispirata: ad aggiungersi ai due c’è poi un ottimo Serge Ibaka, 27 punti e 13 rimbalzi per lo spagnolo; per i padroni di casa il solito Curry si va ad aggiungere alle prestazioni maiuscole di Lee e Thompson.
Partita equilibrata in cui il quarto quarto inizia con OKC in netto vantaggio. L’ultimo minuto di gioco è al cardiopalma: Warriors in vantaggio di 4 punti, ma i canestri di Jackson e Westbrook da tre a 2 secondi dalla fine, portano OKC a credere nella vittoria; del resto chi non lo penserebbe con solo due secondi sul cronometro? Di certo non Andre Iguodala.

 

E’ o non è lo sport più bello del mondo?

Andrew Bogut (Nike Hyperaggressor), Thabo Sefolosha (Nike LeBron X “Carbon”).

Andrew Bogut (Nike Hyperaggressor), Thabo Sefolosha (Nike LeBron X Carbon)

Kevin Durant (Nike KD VI), Russell Westbrook (Air Jordan XX8 SE)

Kevin Durant (Nike KD VI), ThunderRussel Westbrook (Air Jordan XX8 SE)

Reggie Jackson (Nike KD VI), Harrison Barnes (adidas adiPure Crazy Ghost)

Reggie Jackson (Nike KD VI), Harrison Barnes (adidas adiPure Crazy Ghost)

Stephen Curry (Under Armour Anatomix Spawn PE)

Stephen Curry (Under Armour Anatomix Spawn PE)

Steven Adams (adidas Crazy Shadow 2)

Steven Adams (adidas Crazy Shadow 2)

Photo Credits: ESPN, NBA