NBA Feet: Regular Season, 25 Febbraio 2014

risultati

Sette partite giocate nella giornata NBA del 25 Febbraio 2014 con i risultati che vedono prevalere tutte le squadre con il miglior record in stagione.

La partita che va in scena ad Indianapolis vede affrontarsi la miglior squadra dell’East Conference e la peggiore della West Conference.
I Pacers hanno la miglior difesa del campionato e anche in questa partita la franchigia dell’Indiana si dimostra all’altezza delle aspettative. Nonostante tutto, i Lakers riescono ad avere la meglio sui padroni di casa in due dei quattro parziali dell’incontro, ma nel terzo parziale i Pacers prendono un vantaggio di ben 18 lunghezze, grazie ai 12 punti di Paul George (che chiuderà con 20 punti alla fine dell’incontro), che scava un solco incolmabile per la squadra losangelina.
Ottima la prova di tutto il quintetto dei leader della classifica che giova anche della buona prova del neo-acquisto Evan Turner che chiude in doppia cifra l’incontro non facendo rimpiangere la cessione di Danny Granger.

Vittoria per i Rockets alla Sleep Train Arena di Sacramento dove James Harden prende il possesso dell’incontro riportando uno score di 43 punti e 8 assist al termine dei 48 minuti regolamentari. Per i Rockets ennesima doppia doppia di Dwight Howard, un giocatore completamente ritrovato dopo la deludente stagione passata nella città degli angeli.
Forse complice della disfatta dei Kings in questo incontro è DeMarcus Cousins, il giocatore viene espulso nel terzo periodo per il doppio tecnico ricevuto (è il leader nella classifica NBA in questo particolare campo). Nonostante abbia giocato molti minuti in meno rispetto ai suoi compagni DMC chiude l’incontro con 16 punti e 6 rimbalzi, meglio di lui fa il solo Rudy Gay che risulterà il migliore dei Kings con 25 punti e 6 assistenze.

Vincono i Blazers nella partita in trasferta sull’altopiano di Denver. I Nuggets incappano nell’ennesima sconfitta stagionale, la 31esima in stagione, che porta la squadra del Colorado nelle parti basse della classifica.
Denver che non riesce a rimediare alla serie di infortuni che ha colpito il proprio roster e non riesce a trovare continuità nel gioco. Tanto per cambiare è Damian Lillard, ormai uomo immagine della franchigia dell’Oregon, a guidare i suoi nella vittoria sul campo avversario con uno score di 31 punti, 9 assist e 7 rimbalzi. Tutto il quintetto della squadra di Portland finisce in doppia cifra con Lopez, che grazie ai 10 rimbalzi, fa segnare l’ennesima doppia doppia in stagione.

Vincono anche i Bulls sul parquet di Atlanta. Sebbene coach Thibodeau si ritrovasse con soli 8 uomini a disposizione, tutti i giocatori impegnati hanno dato il massimo finendo in doppia cifra (con Noah e Boozer in doppia doppia), eccezion fatta per Nazr Mohammed che viene impiegato soltanto per 5 minuti.
Hawks che perdono la loro nona partita nelle ultime dieci giocate, sebbene nel primo quarto (grazie soprattutto alle triple di Kyle Korver) riescano a prendere ben 10 punti di vantaggio sulla squadra ospite. La vena realizzativa degli Hawks va via via scemando con il passare dei minuti e i Bulls ne approfittano finendo con un margine di 4 punti di vantaggio al suono della sirena finale.

L’unica squadra che riesce a sfruttare il fattore campo in questa giornata è Washington. Nella capitale degli USA, i Wizards battono i Magic che veleggiano nelle parti basse della classifica ad East.
Gli infortuni falcidiano la franchigia della Florida e i Magic non riescono a trovare il loro gioco, complice anche la partita quasi perfetta dei Wizards nonostante l’infortunio di Nenè. Era dal 2010 che la franchigia della Capitale non riusciva a mandare ben 4 uomini sopra i 20 punti nello stesso incontro, Ariza (5 su 5 da tre per lui nella serata), Wall (Top Scorer dell’incontro), Gortat (doppia doppia per lui da 21 punti e 10 rimbalzi) e Beal (21 punti per lui).

Vittorie in trasferta anche per i Raptors e i Timberwolves. Situazioni però diverse per le due squadre. Mentre i canadesi sono stabilmente al terzo posto della East Conference, i Minnesota Timberwolves non sono ancora tornati in zona Playoff vista la non costanza di risultati (nelle ultime dieci gare cinque vittorie e cinque sconfitte per loro).

Novità nella nostra rubrica, da oggi abbiamo deciso di aggiungere al nostro recap giornaliero le migliori giornate della giornata NBA: godetevele!!!

 

C.J. Watson (Peak Relentless)

C.J. Watson (Peak Relentless)

Corey Brewer (Under Armour Anatomix Spawn Low), Miles Plumlee (Nike Hyperdunk 2013)

Corey Brewer (Under Armour Anatomix Spawn Low), Miles Plumlee (Nike Hyperdunk 2013)

D.J. Augustin (Jordan CP3.VII)

D.J. Augustin (Jordan CP3.VII)

David West (adidas adiZero Crazy Quick)

David West (adidas adiZero Crazy Quick)

DeMarcus Cousins (Nike LeBron 11 “King Gator”)

DeMarcus Cousins (Nike LeBron 11 King Gator)

DeMarre Carrol (Nike Air Flightposite “Carbon Fiber”)

DeMarre Carrol (Nike Air Flightposite “Carbon Fiber”)

Dorell Wright (Li-Ning BD 1)

Dorell Wright (Li-Ning BD 1)

Dwight Howard (adidas D-Howard 4 “ASG”)

Dwight Howard (adidas D-Howard 4 ASG)

Gerald Green (Reebok Question “Ghost Of  Christmas Future”)

Gerald Green (Reebok Question Ghost Of Christmas Future)

James Harden (Nike Zoom Crusader PE), Isaiah Thomas (Reebok Kamikaze II Low PE)

James Harden (Nike Zoom Crusader PE), Isaiah Thomas (Reebok Kamikaze II Low PE)

Jeff Teague (adidas D-Rose 4.5)

Jeff Teague (adidas D-Rose 4.5)

Kenneth Faried (adidas Crazy 1)

Kenneth Faried (adidas Crazy 1)

Kyle Lowry (Air Jordan IX “Kilroy”)

Kyle Lowry (Air Jordan IX Kilroy)

Lance Stephenson (AND1 Tai Chi Mid PE), Joodie Meeks (Nike Zoom Crusader “BHM”)

Lance Stephenson (AND 1 Tai Chi Mid PE), Joodie Meeks (Nike Zoom Crusader BHM)

Markieff Morris (Nike Air Foamposite Pro “Pearl”)

Markieff Morris (Nike Air Foamposite Pro Pearl)

Marcus Morris (Nike LeBron X “BHM”)

Markieff Morris (Nike LeBron X BHM)

Paul George (Nike Zoom Crusader PE)

Paul George (Nike Zoom Crusader PE)

Spencer Hawes (Nike Hyperdunk 2013), Amir Johnson (Air Jordan X “Cool Grey”)

Spencer Hawes (Nike Hyperdunk 2013),4 Amir Johnson (Air Jordan X Cool Grey)

Terrence Ross (Nike Air Zoom Flight The Glove “Miami Heat”)

Terrence Ross (Nike Air Zoom Flight '98 The Glove Miami Heat)

Tobias Harris (Nike Hyper Quickness), Chris Singleton (Spalding Threat)

Tobias Harris (Nike Hypr Quickness), Chris Singleton (Spalding Threat)

Photo Credits: ESPN