NBA Feet: The Finals, Gara 4

 

win

Mentre tutto il mondo ha gli occhi puntati sulla parte latina del continente americano, a causa dei mondiali di calcio in Brasile, a Miami va in atto la scena madre di queste Finals NBA 2014.
La doppia sconfitta casalinga dei campioni in carica serve su di un vassoio d’argento il Match Point di fronte al pubblico texano agli Spurs.
Ora, il nostro Team non è avvezzo a pronostici e scommesse ma, se avete un nichelino è il momento di piazzarlo sulla franchigia proveniente da San Antonio.

Analizzare la gara è del tutto inutile. Gli Heat non sono scesi in campo. Gli Spurs sono invece perfetti. Segnano tutti i giocatori che scendono in campo per coach Gregg Popovich. Si fa difficoltà a nominare un migliore in campo per la franchigia texana, è proprio qui forse il segreto di questa squadra. Non esistono individualità nè quando si sbaglia nè quando si vince. L’idea di “insieme” ha i colori del team di San Antonio.
Tim Duncan entra definitivamente nella storia come il giocatore con il maggior numero di doppie doppie nella storia della NBA raggiungendo quota 158 gare, che gli permettono di mettere solo al secondo posto Magic Johnson.
Per gli Heat LeBron James pare essere il protagonista di un rifacimento in versione cestistica del film di Bertolucci “Io ballo da sola”.
Assente ingiustificato il resto del Big Three con Wade e Bosh impalpabili e mai in gara. Incredibile, vista la fantastica crescita di Flash rispetto alla sua Regular Season. A Miami si è passati dalle voci di un possibile arrivo di Melo che ha fatto gridare al Dream Team a voci che parlano di uno smantellamento del roster. Certo, la delusione per un Three-peat così vicino deve essere bruciante per tifoseria e dirigenza.
Kawhi Leonard giganteggia rispetto ad una difesa molle e senza ferocia.
L’immagine degli Heat in chiusura di primo tempo viene fotografata dalla schiacciata di Kawhi Leonard. Tutto il Big Three di Miami sotto canestro guarda sconsolato il giovane Spurs volare per inchiodare la schiacciata.

 

Al ritorno dall’intervallo la musica non cambia affatto. La partita non riceve mai la scossa che ci si aspetta da una squadra che ambisce ad entrare nella storia. Anche i tifosi iniziano ad abbandonare la Triple-A Arena, cosa abbastanza frequente verso il finale … ma oggi a fine terzo quarto l’arena è semi-deserta.
Ora a Miami serve un vero e proprio miracolo per recuperare dal 3 a 1 e per di più nell’infuocato palazzetto del Texas.

A voi la gallery dell’incontro, con le immagini delle scarpe indossate dai giocatori scesi in campo.

Boris Diaw (Nike Air Max Hyperaggressor)

Boris Diaw (Nike Air Max Hyperaggressor)

Chris Andersen (Nike LeBron X “Prism”)

Chris Andersen (Nike LeBron X Prism)

Chris Bosh (Nike Air Max Hyperposite PE)

Chris Bosh (Nike Air Max Hyperposite PE)

Dwyane Wade (Li-Ning Way of Wade 2 PE) 

Dwyane Wade (Li-Ning Way of Wade 2 PE) 01

Dwyane Wade (Li-Ning Way of Wade 2 PE) 

Dwyane Wade (Li-Ning Way of Wade 2 PE) 02

Kawhi Leonard (Air Jordan XX8 SE PE)

Kawhi Leonard (Air Jordan XX8 SE PE)

LeBron James (Nike Zoom Soldier VII PE), Danny Green (Nike Air Zoom Flight ’98 “The Glove”)

LeBron James (Nike Zoom Soldier VII PE), Danny Green (Nike Air Zoom Flight '98 The Glove)

LeBron James (Nike Zoom Soldier VII PE)

LeBron James (Nike Zoom Soldier VII PE)

Manu Ginobili (Nike LeBron 11 iD)

Manu Ginobili (Nike LeBron 11 iD)

Marco Belinelli (Nike Hyperdunk 2013 PE), Shane Battier (Peak Battier 8 “Thorns & Flowers”),Udonis Haslem (Li-Ning Wade All City)

Marco Belinelli (Nike Hyperdunk 2013 PE), Shane Battier (Peak Battier 8 Thorns & Flowers),Udonis Haslem (Li-Ning Wade All City)

Mario Chalmers (Spalding Thret PE)

Mario Chalmers (Spalding Thret PE)

Norris Cole (Nike LeBron X)

Norris Cole (Nike LeBron X)

Patty Mills (Nike Zoom Crusader PE)

Patty Mills (Nike Zoom Crusader PE)

Rashard Lewis (Nike Zoom Hyperfuse 2013 PE)

Rashard Lewis (Nike Zoom Hyperfuse 2013 PE)

Ray Allen (Jordan Jumpman Team 1)

Ray Allen (Jordan Jumpman Team 1)

Tiago Splitter (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Tiago Splitter (Nike Hyperdunk 2013 PE)

Tim Duncan (adidas adiZero Crazy Quick PE), Tony Parker (Peak TP2 PE)

Tim Duncan (adidas adiZero Crazy Quick PE), Tony Parker (Peak TP2 PE)

Toney Douglas (Nike Zoom Crusader PE)

Toney Douglas (Nike Zoom Crusader PE)

Chiusura lasciata alle migliori giocate della quarta gara di queste Finals. SEE YA!!!

 

Photo Credits: ESPN