NBA Feet: Una Signature Line per Kawhi?

Kawhi  Leonard Air Jordan

Fresco, freschissimo vincitore del suo primo anello a cui si va ad aggiungere l’importantissimo riconoscimento personale come MVP delle Finals.
Un premio che arriva giusto un paio di settimane prima di compire 23 anni per Kawhi, il che lo pone come secondo giocatore più giovane di sempre ad arrivare a questo risultato.
Impressionante soprattutto se si va a vedere il nome del più giovane in assoluto, quell’ Earvin Johnson Jr. che il mondo intero conosce come Magic Johnson. Se proprio vogliamo amplificare, se possibile, ancora la vittoria del numero 2 degli Spurs possiamo dire che il secondo posto conquistato apparteneva al suo compagno di squadra e mentore Tim Duncan.

Ma parliamo meglio di questo ragazzino che la NBA comincia ad ammirare e rispettare.
Kawhi nasce in California, per la precisione a Riverside, nel 1991. In Italia eravamo così distanti da quel mondo che ancora dovevamo trasmettere la prima serie di Beverly Hills 90210. Kawhi vive in una famiglia allegra e amorevole con un padre/amico che è il mito del figlio. Mark Leonard è un uomo semplice che gestisce un lavaggio per auto. Il giovane è molto portato per il basket, per via delle sue lunghe braccia che terminano con delle mani enormi per la sua età.  Kawhi ha un ottimo rapporto con la famiglia ed è un giovane molto sorridente.
La sua vita cambia in una giornata di Gennaio del  2008, papà Mark viene ucciso durante una futile discussione.
Ovviamente è un duro colpo per il giovane appena 17enne e quella gioisa espressione abbandona per sempre il suo volto. Dedica la sua vita a fare qualcosa di buono e a suon di ore di allenamenti riesce ad arrivare fino all’università di San Diego dove gioca con gli Aztec. Lo stesso Kawhi promette allo zio che sarebbe rimasto a San Diego solo per due anni e, testardo come pochi, mantiene la sua promessa. Al Draft del 2011 si rende eleggibile e viene scelto dai Pacers.

Kawhi Leonard Air Jordan Draft

Qui avviene qualcosa che al giorno d’oggi deve aver fatto mangiare veramente le mani a Larry Bird. Spieghiamoci meglio. Il nostro Kawhi è un giocatore dei Pacers per pochi minuti, il tempo di fare un paio di foto e a sua insaputa viene scambiato dalla squadra che lo ha scelto.

Kawhi Leonard Air Jordan Draft 02

Dietro a questa pazza manovra c’è Gregg Popovich, allenatore degli Spurs, che innamoratosi del giocatore visto nei 2 anni universitari decide di rinunciare a George Hill per mettere le mani su Kawhi. I Pacers accettano quello che a primo impatto sembra un affarone.
Qui cambia veramente la vita di Kawhi che in coach Pop trova un mentore e che trova nei suoi compagni di squadra quella che lui stesso definirà una famiglia.

Ora il vero motivo per cui vi abbiamo raccontato in breve la vita del neo campione NBA ed MVP delle Finals.
Kawhi è parte del Team Jordan, ovvero quel manipolo di sportivi eletti rappresentanti del brand col Jumpman nelle proprie discipline di appartenenza. Il nostro quesito è molto semplice, secondo voi, Kawhi Leonard merita un posto di rilievo nelle idee di marketing del brand di proprietà del neo-miliardario Michael Jordan? La domanda potrebbe sembrare semplice, ma così non è.
JB ha essenzialmente due Signature Line, una dedicata a Carmelo Anthony e l’altra a Chris Paul. Tra gli uomini di punta si fa notare da un paio di stagioni anche Blake Griffin che indossa in pianta stabile le Jordan Super.Fly, arrivate alla seconda edizione.
Altro prodotto che ha riscosso un enorme successo in questa stagione è stata la versione SE della 28esima edizione della SL dello stesso MJ e anche Leonard è stato tra i giocatori che ha scelto in quest’anno di indossare questa calzatura.
Ora, secondo noi, JB non dovrebbe perdere l’occasione di dare importanza ad un giocatore che avrà di certo la fila alla porta di brand pronti a dedicargli una SL. Del resto, con 23 anni ancora da compiere, Kawhi ha già 2 titoli in mano ed un futuro che si prospetta roseo soprattutto in virtù del talento donatogli e della ferrea volontà che lo ha portato fin qui. Kawhi tra l’altro ha sempre indossato ai suoi piedi delle Jordan fin dagli esordi quindi fossimo nel management di JB daremo fiducia al numero 2 degli Spurs.

Air Jordan XII Low Black

Utah Jazz v San Antonio Spurs - Game 2

Air Jordan 2010 Black

Kawhi Leonard Air Jordan 2010

Air Jordan III “White/Cement”

Kawhi Leonard Air Jordan III

Air Jordan V “Toro Bravo”

Kawhi Leonard Air Jordan V Red

Air Jordan V “Wolf Grey”

Kawhi Leonard Air Jordan V Wolf Grey

Air Jordan V “Toro Bravo 3M”

Kawhi Leonard Air Jordan V

Air Jordan VI “Black/Varsity Red”

Kawhi Leonard Air Jordan VI

Air Jordan XI “Bred”

Kawhi Leonard Air Jordan XI Bred

Air Jordan XI “Space Jam”

Kawhi Leonard Air Jordan XI Space Jam 01

Air Jordan XII “Flu Game”

Kawhi Leonard Air Jordan XII

Air Jordan XIV “Light Graphite”

Kawhi Leonard Air Jordan XIV Cool Grey

Air Jordan XX8 SE PE

Kawhi Leonard Air Jordan XX8 SE PE 01

Air Jordan XX8 SE PE

Kawhi Leonard Air Jordan XX8 SE PE

Jordan Super.Fly PE

CE001_SPURS

Jordan Super.Fly PE

Kawhi Leonard Jordan Super.Fly PE (natale)

Air Jordan XX8 SE PE

Kawhi-Leonard-Air-Jordan-XX8-SE-PE3

Jordan Melo M10 PE

Kawhi-Leonard-Jordan-Melo-M10-PE

Air Jordan XI Cool Grey

kawhi-leonard-si

Air Jordan IX Chicago

Toe-to-Toe-College-Sneaker-Champ-Face-Off-1

Chiudiamo con una vignetta che abbiamo trovato nella ricerca per questo articolo, al di là dei tristi motivi che hanno reso l’espressione di Kawhi così severa, noi l’abbiamo trovata divertentissima!

Kawhi Leonard Air Jordan vignetta

Photo Credits: Sole Collector, Zimbio, ESPN