Il Caso

Published on maggio 23rd, 2014 | by Alessandro Mandracchia

0

Il Caso: Nike e il nuovo metodo per le release online


Sembra proprio che Nike ci abbia ascoltato, se non noi almeno tutto il resto del mondo che non ha a disposizione un suo bot personale, sulla questione alquanto spinosa dei restock random e degli early link. Infatti con le Kobe IX Premium è stata usata una nuova tecnica super innovativa descritta così da Nike su Twitter “Countdown to launch. When the clock hits zero, it’s go time. No refresh needed.”  Per i non bilingue, non è altro che un conto alla rovescia, un’idea così semplice che viene facile da chiedere “Ma perchè non ci avete pensato prima?” Beh ringraziate che almeno ci hanno pensato, meglio tardi che mai.
Il link è stato consegnato ai follower proprio da @nikestore e consentiva l’accesso all’indirizzo prima del lancio stimato per le 8 di mattina (EDT) e permetteva ai sedicenti acquirenti di guardare ogni singolo granello di sabbia scendere lento come la morte. No, il counter era digitale, però non sarebbe una cattiva idea, magari per qualche retro release, per far contenti gli amanti del vintage.
Ma non cambiamo discorso: guardatevi la gallery dei tweet di Nike, ma non dimenticate di arrivare a fine pagina perchè avrò una piccola domanda per voi.
Cattura1 Cattura2 Cattura3
Tutto molto bello, come direbbe Bruno Pizzul. Ma… Quell’ultimo tweet? In metà globo qualche anno fa si diceva “Excusatio non petita accusatio manifesta” . Ancora per i non bilingue, “Scusa non richiesta, accusa manifesta” o per i non addetti alla lingua italiana “Chi si scusa, si accusa”. Sicuramente è il primo lancio con questo nuovo metodo, sappiamo tutti che la perfezione non esiste. Voi che ne pensate?

Tags: , , ,


About the Author

Nasce a Roma, classe '94. Il primo amore è il calcio, si avvicina al basket NBA nell'anno del Draft del Prescelto (al secolo LeBron James) ma non dimentica il recente passato Jordaneso della disciplina. Le prime sneaker sono le adidas T-Mac TS Lightspeed, indossate dal suo giocatore preferito. Da lì i suoi piedi hanno toccato praticamente ogni marca degna di produrre sneaker. Ha un debole da sempre per qualsiasi cosa tocchi Kanye West.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to Top ↑
  • POTREBBERO INTERESSARTI

  • PARTNER