Nike Roshe Run: Novità Low, Mid & High!

Le Release relative alle Roshe Run sono in continua evoluzione, ad ogni stagione delle nuove e dopo aver preso di petto una posizione nella scena ed averla confermata e solidificata, ecco uscire pure delle nuove versioni a taglio medio e alto. Qui vi andremo a mostrare cosa di nuovo bolle in pentola per la serie standard, state sicuri che ci aspetterà pure qualche ibrido, visto che a Beaverton è uno dei giochi che va alla grande ultimamente.

Per quanto riguarda la silo classica, abbiamo due versioni, una Premium ed una in scamosciato. La PRM si presenta nel classico ed inossidabile schema in bianco e nero con la tomaia divisa in due parti, quella frontale e centrale in bianco con il tallone nero, incluso la parte corrispondente della midsole. L’unico elemento che esce dallo schema è il baffo argentato, che potrebbe essere Shield, mentre i lacci rimangono “Panda”.
La seconda è molto elegante, in suede e la midsole con l’effetto cement che vanno in un contrasto prugna/crema e gli interni neri o antracite. Lo Swoosh è disegnato con la traforatura della sagoma direttamente sulla tomaia che rimane mono-tono dando leggerezza e stile, garantito anche dall’eleganza della linea della scarpa.

Per quanto riguarda le novità, vi mostriamo delle nuove versioni che danno un aspetto molto diverso a quella che si è imposta come caposaldo della nuova scuola. Le versioni a taglio medio e alto hanno lasciato spiazzati la maggior parte degli appassionati proprio a causa degli evidenti cambiamenti che ne modificano la linea e l’aspetto. Ai posteri l’ardua sentenza, di certo c’è che i modelli Winter Mid e High hanno allargato la famiglia Roshe, confermando che Nike punta alla grande sul modello.
Lo scarponcino si presenta come la versione più Ruff’n’Tuff con un corpo molto solido con il puntale trapuntato, i passalacci metallici, un rinforzo sul collarino e il tab posteriore più lungo e riportato anche sulla linguetta frontale. Difatti un modello Trail piuttosto che un modello da Running.
Per quanto riguarda la versione High, possiamo mostrarvi 3 cw che riprendono degli schemi già visti in precedenza, forse anche per dare un po’ più di confidenza all’appassionato visto che a primo acchito la scarpa non lascia di certo alcuna familiarità e non fa pensare di certo ad una Roshe Run. Anche la suola è molto diversa e i puristi sicuramente storceranno il naso. Ovviamente il mercato globale non è rappresentato solo dagli appassionati, di conseguenza dovremo aspettare un po’ prima di sapere se si tratterà di successo o flop. Staremo a vedere…

Photo Credits: Team Roshe, Zzazin