PE: Alla scaramanzia in Nike non ci credono…

In Italia, paese del gatto nero che attraversa e del non passare sotto la scala, MAI un professionista di qualche sport si sognerebbe di fare una cosa del genere: figurarsi a due gare dal Verdetto!
Evidentemente tanto male non ha portato, visto il risultato nella notte, ma rimane un azzardo troppo grande anche per un Supergiocatore come LBJ.
Non è dato sapere se l’anticipazione delle Nike LeBron X Low Floral che vediamo in queste foto sia un sample o una custom di qualche artista indipendente, rimane il fatto che le immagini hanno suscitato un certo clamore.

Ovviamente il motivo di tanto rumoreggiare non è dato dalla colorazione o dal design della scarpa, tra l’altro molto curata e veramente cool in linea col trend dell’estate, ovvero lo stile hawaiano. Il verde poi coniugato in tutte le sue sfumature ha una resa altissima ma non è nessuno di questi il motivo dell’agitazione.

Eccolo il vero motivo del CASO generato: la soletta della scarpa è personalizzata con una scritta a dir poco folle!
Quindi la Nike LeBron X Low che vediamo in foto non è più una versione bassa della scarpa del Prescelto pronta a impattare sul mercato, ma la scarpa celebrativa del secondo titolo vinto da the King ed i suoi compagni di squadra. Ora, magari non tutti siete avvezzi a seguire l’NBA e i Playoff in questi giorni, tra l’altro non è nemmeno così facile vista la copertura nulla dei media italiani, ma i Miami Heat non hanno ancora vinto il titolo. Anzi, al momento dell’uscita di questa novità erano sotto per 3 a 2 nelle Finals.

A scanso di equivoci, una delle due suole è stata personalizzata anche con l’anno di vincita dei titoli del quattro volte MVP. I tifosi di Miami faranno gli scongiuri, il resto del mondo sparerà a zero se dovessero vincere gli Spurs, ma alla fine la scarpa rimane bella e “particolare”.