Pendleton x Taka Hayashi x Vans Vault

Partner storici per nuovi progetti: questo potrebbe essere l’incipit per iniziare a parlare dell’ultimo lavoro presentato dalla divisione Vault di Vans che vede come collaboratori due figure già note ai più: per l’aspetto design troviamo come di consueto Taka Hayashi (ormai più che un collaboratore uno di famiglia, per il brand californiano) mentre per quanto riguarda i materiali il supporto è fornito da Pendleton, lanificio con base a Portland, ormai inconfondibile sia per qualità che per estetica dei suoi tessuti, che produce dal lontano 1863.

VansVault x Pendleton x Taka 00

Per i due, o per meglio dire i tre, protagonisti non è la priva volta; e siamo sicuri che in molti ricordano i precedenti lavori come siamo sicuri che anche questa volta non passeranno inosservati, oltre che per le già citate qualità, anche per la quantità esagerata di dettagli e finiture, tratto che contraddistingue tutti i lavori di Taka ma che in questo caso si moltiplicano in maniera esponenziale. Tanto che parlarne in maniera esaustiva e completa risulta quasi difficile. Citando la breve intervista rilasciata per la collaborazione, lo stesso designer parla della possibilità che gli stata data di riportare parti e frammenti dei suoi quadri e lavori sulle scarpe grazie all’impiego dei ritagli di lana, e se questa era solo la premessa non vi resta che continuare la lettura/visione!

Come sempre procediamo per gradi: andiamo a presentare le “tele” sulle quali il lavoro si stende, le due silhouette TH Slip-On LX e la TH Sk8 Huarache LX ovvie rivisitazioni degli omonimi modelli di casa Van Doren. Come detto, tratto caratteristico di entrambe è la quantità di dettagli che coinvolgono ogni parte della scarpa dalla suola al suo interno.

VansVault x Pendleton x Taka 01

Partiamo così parlando della Slip-On, che di questo modello forse condivide solo il nome e l’assenza di lacci: la tomaia, o per meglio dire le tomaie (non ne esiste una sola versione, ognuna cambia più o meno leggermente a seconda dei tagli di lana che vengono usati) sono composte da ritagli di tessuto, che compongono ogni volta uno schema geometrico e cromatico diverso, quasi caleidoscopico, assicurandosi un impatto visivo d’effetto. Tutti i pannelli in lana sono incorniciati in bordi di pelle marrone, con cuciture a vista, che contribuiscono a rendere l’effetto hand-made ancora più marcato; muovendoci versi l’interno troviamo un rivestimento in pelle sempre marrone e solette custom, in pelle anch’esse, con il logo del lanificio in blu. Finiamo con la suola, che ovviamente non può rimanere intonsa: troviamo un motivo geometrico, che corre lungo la parte frontale della scarpa, e la consueta suola waffle bicolore, ormai marchio di fabbrica dei pezzi firmati TH.

VansVault x Pendleton x Taka 02

Saliamo di tono e passiamo alla Sk8 Huarache LX, che risulta di minor impatto visivo; si configura come un rompicapo di dettagli, il pannello centrale è ricoperto di geometrie in lana che staccano e interrompono il resto della tomaia monocolore, e il tutto è attraversato da una side stripe appena accennata, composta da impunture e piccoli fori. Cuciture che non solo uniscono le diverse parti ma vengono usate anche per creare geometri sulla punta della scarpa mentre sul tallone la decorazione è affidata a motivi astratti impressi sulla pelle. Capitolo linguetta: pellame e colore a contrasto con il resto della scarpa, con parte terminale in lana colorata e logo a croce ricamato; lacci in pelle marrone e occhielli superiori in metallo terminano il lavoro.

VansVault x Pendleton x Taka 03

Per entrambe il box è ovviamente quello delle migliori release: come di consueto a cassetto, totalmente decorato con schema geometrico a scacchi, che si ripete anche nella sacca all’interno.

Come ampiamente annunciato la questione è tutt’altro che archiviata. Infatti, se i due pezzi appena descritti vi anno affascinato, siamo sicuri che il terzo lavoro su cui il designer nipponico ha potuto mettere mano vi lascerà ancora più sorpresi: suona quasi logico, ma se parliamo di lana é naturale la presenza di una coperta, ed ecco svelato il terzo elemento.

VansVault x Pendleton x Taka 04

E’ qui che Taka esprime appieno la sua maestria, realizzando una grafica speciale composta di triangoli e cerchi che racchiudono al loro interno quelle che paiono essere proprio aquile, il tutto animato da strisce di colori accesi che si ripetono e crescono di intensità a contrasto con il fondale scuro. Ultimo tocco, oltre alla presenza dei diversi loghi, la possibilità di arrotolarla e chiuderla grazie all’utilizzo dei lacci in pelle. Resta solo il dubbio se appenderla o sedercisi sopra.

VansVault x Pendleton x Taka 06

Concludiamo brevemente dopo questa abbuffata di parole: l’intera capsule è uscita lo scorso 28 Novembre presso i pochissimi distributori Vault e purtroppo è possibile che ad oggi non ne siano rimasti molti pezzi in vendita. Nonostante ciò, se non avete ancora scritto la vostra letterina di Natale, vi invitiamo caldamente a scorrere le immagine e a riflettere se inserire la vostra size nell’elenco dei regali!