Perché finirà la Jordan Melo

Carmelo Kyam Anthony, nato a New York nel 1984, è stato protagonista di un’interminabile estate di rumor riguardanti la sua partenza dai Knicks che si è poi concretizzata nell’arrivo a Oklahoma, nonostante la prima scelta fossero gli Houston Rockets dell’amico Chris Paul. Melo è il miglior marcatore di sempre della storia della nazionale statunitense nonché quinto atleta NBA con la signature line più lunga di sempre. Prima di lui ci sono Michael Jordan, Kobe Bryant, Allen Iverson e LeBron James. E’ proprio con King James che ha condiviso il podio del Draft NBA del 2003 e, nel bene e nel male, sta condividendo ancora la carriera NBA.

E’ del 2004 la prima scarpa a marchio Jordan di Anthony ed è la prima scarpa del brand realizzata per un giocatore che non si chiami Michael Jeffrey Jordan. Erano le Carmelo 1.5 e sulla linguetta c’era il Jumpman cucito sullo stesso tessuto della fascetta che Melo indossa da sempre in testa. Poi si palla alla Jordan Melo 5.5, con un innovativo sistema per personalizzare l’allaccio della scarpa. Poi si inizia con la linea Jordan Melo M3 e si arriva ai giorni nostri, i procinto di vedere la M14.

Il ragazzino che doveva salvare Denver si ritrova ora a fianco di Russell Westbrook, punta di diamante del Team Jordan, in procinto (forse) di avere una signature line tutta sua. Sul parquet di OKC però ci sarà una signature shoe in meno quest’anno ed sarà proprio quella di Melo, che ha rinnovato con Jordan a gennaio 2017.

Anche se la notizia è stata bollata come “false news” dallo stesso Carmelo, tutto sembra far credere che la Jordan Melo M13 dell’anno scorso sia effettivamente l’ultima scarpa di “Hoodie Melo”. Linee come la sua e quella di Chris Paul hanno fatto fatica negli ultimi anni ad emergere nel palcoscenico sempre più dominato da Nike (LeBron, Kobe e KD) con adidas che si sta insinuando prepotentemente. Vendite e campagne marketing non erano sufficienti, nonostante il prezzo non abbia mai raggiunto cifre esorbitanti. Quale può essere il problema?

Jordan Brand sta tornando a puntare tutto sulla linea madre e i due splendidi modelli di AJ XXX2 ne sono la prova: la nuova era delle signature shoe del marchio col Jumpman potrebbe essere scandita dal passaggio di testimone fra la linea Melo e la linea Russell?
Melo, che sta indossando le sue M13, potrà indossare versioni PE della XXX2 e di alcuni modelli retro ma soprattutto, se i rumor sono fondati, una versione remixata della sua prima Carmelo 1.5.
Siete pronti alla fine della Jordan Melo?