Player’s Kicks: Penny Hardaway

Anfernee Deon Hardaway è nato il 18 Luglio del 1971 ed è cresciuto in Tennessee nei dintorni di Memphis. Da tutti gli appassionati di basket NBA, Hardaway è chiamato Penny, soprannome che gli fu affibbiato dalla nonna nato dalla storpiatura della parole Pretty.

Il primo amore di Penny fu il football ma la nonna non gli diede il permesso di giocare per paura che il ragazzo si facesse male e per questo motivo iniziò a giocare a basket. Si iscrisse alla Treadwell High School di Memphis dove nel suo ultimo anno registrò 36.6 punti, 10.1 rimbalzi, 6 assist, 4 recuperi e 2.8 stoppate di media. Inutile direi che Penny venne nominato come miglior giocatore delle High School della nazione.

Alla fine del liceo Penny decide di iscriversi alla Memphis State University.

La sua prima stagione al college non è di certo brillante, infatti Penny non può scendere in campo in quando accademicamente ineleggibile a causa degli scarsi voti. Inoltre, durante una rapina viene colpito da una pallottola vagante ad un piede mettendo a rischio la propria carriera.

Il suo nome e le sue doti erano comunque note agli scout NBA, tanto che nel 1992 viene scelto dalla federazione americana per giocare nella USA Basketball Developmental Team, un team composto da giocatori del college assemblato per aiutare il Dream Team nella preparazione delle Olimpiadi di Barcellona.

Nella sua terza stagione collegiale Penny fa registrare 22.8 punti, 8.5 rimbalzi e 6.4 assist di media realizzando anche due triple doppie. Al termine di questa stagione decide di lasciare il college con un anno di anticipo per dichiarasi per il Draft NBA.

Penny viene selezionato con la terza chiamata assoluta del draft del 1993 dai Golden State Warriors ma viene ceduto subito dopo agli Orlando Magic in cambio di Chris Webber.

La sua prima stagione da pro è quella del 1993-1994. Nelle prime partite viene schierato in campo come guardia, spostandolo poi successivamente nel ruolo di playmaker. L’impatto di Penny nel suo primo anno è davvero impressionante, infatti grazie a lui, ma anche ai progressi di Shaq, i Magic raggiungono per la prima volta i Playoff.

Penny chiude la sua prima stagione con 16 punti, 6.6 assist e 5.4 rimbalzi di media e viene selezionato nel primo quintetto dei Rookie.

Nella sua prima stagione NBA indossa varie modelli di scarpe, tra cui le Air Jordan IX.

Nella sua seconda stagione Penny fa registrare notevoli progressi. I Magic chiudono con il record di franchigia di 57 vittorie e il numero 1 di Orlando chiude con quasi 21 punti, 7 assist e 4 rimbalzi di media.

Hardaway viene selezionato nel primo quintetto NBA e i Magic, guidati dal tandem Penny-Shaq, battono i Bulls e volano alle finali dove incontrano gli Houston Rockets. La finale NBA è però a senso unico, i Rockets vincono il titolo spazzando via i Magic in quattro partire. Hardaway chiuderà comunque le finali con oltre 24 punti e 8 rimbalzi di media.

Penny in questa stagione indossa le Nike Air Up e le le Nike Air Flight One:

La terza stagione di Hardaway, quella del 1995-1996, è molto positiva per i Magic che chiudono con ben 60 vittorie. Per Penny arriva la seconda convocazione all’All-Star Game e viene selezionato anche nel primo quintetto NBA chiudendo la stagione con 22 punti, 7 assist e 4 rimbalzi di media. Nella votazione per il premio di MVP, Hardaway arriva terzo.

I Magic, qualificati ai Playoff, non riescono però a raggiungere le Finals perdendo nelle finali di Conference contro i Bulls che poi vinceranno il titolo battendo i Sonics di Payton e Kemp.

Durante questa stagione Penny indossa le Nike Air Penny.

Durante l’estate del 1996 Penny viene scelto per far parte della squadra Olimpica che vincerà la medaglia d’oro. Durante la manifestazione indossa le Nike Air Flight One e le Nike Air Zoom Flight PE.

La stagione successiva, 1996-1997, non parte sotto i migliori auspici. Infatti i Magic perdono O’Neal che ha deciso di trasferirsi ai Los Angeles Lakers.

Penny deve far fronte a diversi infortuni e gioca solo 59 partite. Viene selezionato per l’All-Star Game e chiude la stagione con 20 punti, 5.6 assist e 4.5 rimbalzi di media. Orlando però chiude la stagione con solo 45 vittorie, sufficienti comunque per qualificarsi per i Playoff.

Al primo turno incontrano gli Heat contro i quali perderanno in 5 partite. Penny chiuderà con 42 punti in gara 3 e 41 in gara 4.

In questa stagione Penny indossa le Nike Air Penny II e le Nike Air Foamposite One.

Un brutto infortunio al ginocchio sinistro farà perdere a Penny la maggior parte della partite della stagione 97-98. Hardaway infatti giocherà solo 19 partite e verrà aspramente criticato per aver accelerato i tempi di recupero per partecipare all’All-Star Game. Chiuderà la stagione con 16 punti, 4 rimbalzi e 3 assist di media.

Nelle sue poche apparizioni nella stagione Penny indossa le Nike Air Penny III.

Nella stagione corta del lockout Penny sembra essersi ripreso pienamente dall’infortunio e gioca tutte e 50 le partite di stagione. Chiude con 15.8 punti, 5.7 rimbalzi e 5.3 assist e guida i Magic ai Playoff uscendo però al primo turno contro Philadelphia.

Penny nella stagione del lockout indossa le Nike Air Penny IV.

Nell’estate del 1999 Hardaway viene ceduto a Phoenix in cambio di Danny Manning, Pat Garrity e future prime scelte. A Phoenix giocherà con Jason Kidd.

La stagione 1999-2000 non è fortunata per Phoenix: prima un infortunio al piede per Penny e poi un infortunio alla caviglia di Kidd permetterà al due di giocare solo 45 partite assieme. Hardaway ne giocherà in totale 60 chiudendo con 17 punti, 5.8 rimbalzi e 5.3 assist di media. Phoenix raggiunge il quinto spot nella Western Conference.

I Suns battono al primo turno gli Spurs ma escono al secondo turno contro i Lakers di O’Neal.

Un operazione al ginocchio farà saltare a Penny tutta la successiva stagione. Infatti nel 2000-2011 Hardaway giocherà solo quattro partite.

Nella stagione 2001-2002 Penny sembra essersi ripreso e giocherà ben 80 partite. Nel frattempo però Phoenix ha ceduto Kidd ai Nets in cambio di Marbury. Nella prima parte di stagione Penny segna quasi 20 punti di media, fino a che non viene spostato in panchina per dare spazio a Joe Johnson arrivato via trade da Boston.

Chiuderà la stagione con 12 punti, 4.4 rimbalzi e 4 assist di media e indosserà le Nike Flightposite III.

Penny inizia la stagione 2002-2003 partendo dalla panchina a discapito del più giovane Joe Johnson. Salta comunque 24 partite per un infortunio alla mano e chiude la stagione con 10 punti, 4 rimbalzi e 4 assist.

Penny è un giocatore in declino con un contratto alto e nel gennaio 2004 viene ceduto a New York. In 42 partite ai Knicks segna 9.6 punti con 4.5 rimbalzi e 2 assist. Ai Playoff  i Knicks escono però contro i Nets.

Ai Knicks indossa le Nike Air Zoom Huarache 2k4.

La stagione 2004-2005 è costellata da vari infortuni e riesce a giocare solo 37 partite. In questa stagione indossa le Nike Zoom Adrenaline PE e le Nike Air Zoom Huarache 2k5.

Nel Febbraio del 2006 viene ceduto nuovamente ritornando ad Orlando in cambio di Ariza e Francis ma viene subito tagliato dai Magic.

Nell’Agosto nel 2007 Penny firma con i Miami Heat al minimo salariale e per la prima volta in carriera non indossa la maglia numero 1 ma la 7. Viene però tagliato a Dicembre.

Agli Heat indossa le Nike Air Zoom BB.

Per chiudere un video con alcune delle migliori giocate di Penny Hardaway:

Photo Credits: Google Images