Quando la street art incontra la palla a spicchi

alberonero-basketball-court-01

Un po’ Parigi, un po’ Brooklyn. Ma anche tanto Berlino, Singapore e…Salento. E invece no, non occorre spostarsi più di tanto.
Siamo a Roma, più precisamente all’Ex Dogana, in zona Termini/Porta Maggiore. Dove l’artista lodigiano Alberonero, già noto agli appassionati di street art per le sue incursioni di colori e di forme, ha servito un rettangolo di gioco dalle mille sfaccettature.

Mancano i canestri, certo, mancano due quintetti e una palla. Ma il campo c’è.
Chiara ispirazione, il Pigalle Court in Rue Duperrè a Parigi, dove l’arte incontra spazi vuoti e li restituisce ai suoi abitanti in una veste rinnovata. Se a Parigi Ill-Studio (ovvero le mani pilotate da Nike e da Pigalle) presero ispirazione dal dipinto Sportsmen di Malevich (esposto a San Pietroburgo), Alberonero mette “sul tavolo” tutti i suoi tratti distintivi, continuando il personale studio dei colori applicati alla forma; un arcobaleno pastello, fatto di quadrati, rettangoli e archi da tre punti.
Che non aspettano che Venerdì, 15 Gennaio, per essere calcati dagli appassionati.

È infatti in programma la serata inaugurale del progetto curato dal collettivo Studio Volante, con l’intento esplicito di restituire alla collettività uno spazio in disuso e degrado, esempi che all’estero suscitano applausi entusiasti.

alberonero-basketball-court-02

Non solo basket, dunque: ci saranno proiezioni, esposizioni e musica, con il nome di Fritz Da Cat a spiccare. Ci saranno anche le sneaker? Non credo vorrete far mancare le vostre! Vi lasciamo i link dell’evento, della pagina di Studio Volante e quella del protagonista, Alberonero.

alberonero-basketball-court-04 alberonero-basketball-court-03

Photo Credits: Angelo Jaroszuk Bogasz