Sneaker e pant, storie di coppia

Come nelle migliori storie d’amore o nei rapporti a due, la complicità e lo stare bene insieme sono regole imprescindibili per far funzionare la cosa. Non mi sono impazzito per il caldo, né ho confuso questo blog per uno dedicato agli amore estivi. Era solo una piccola introduzione a quello che vi dirò nelle prossime righe. Proverò a dare delle piccole regole, o meglio dei consigli, su come abbinare le vostre (e le mie) tanto amate sneaker con il pantalone. Facciamo subito una premessa. Ogni persona indossa quello che lo fa sentire a suo agio, quindi se preferite mettere una scarpa con un pantalone diverso dal mio consiglio è giustissimo. C’è solo un’unica regola sulla quale non transigo: diciamo tutti insieme NO ai BOOTCUT jeans, siano essi da soli o abbinati sopra qualsiasi sneaker. Questo ve lo chiedo per favore.

Consiglio numero 1: con un denim straight-leg è preferibile indossare una scarpa un po’ più “massiccia” tipo una Air Jordan XIII o una Foamposite. Evitare sneaker tipo Jordan Future o Nike Flyknit Racer, perché potrebbero essere coperte dal jeans stesso.

nike-air-foamposite-one-galaxy-on-feet-10

Consiglio numero 2: jeans dal taglio slim stanno meglio con sneaker low-top o che hanno la linguetta fina. 

11692576_1134564226559074_1663145131970398714_n

Consiglio numero 3: le sneaker con linguetta grossa o con una zona sulla caviglia più imbottita si abbinano bene a quasi tutti i pant, se questi non presentano tagli troppo stravaganti. 

Tiff001

Consiglio numero 4: la soluzione che risulta quasi sempre migliore è l’uso dei Jogger pant. Un pantalone che “fitta” come una tuta dal taglio slim. Permette grande vestibilità e mette in mostra le proprie sneaker. Si puo trovare sia in modalità con “polsino” o con elastico nella parte finale della gamba.

publish-brand-highsnobiety-1

Consiglio numero 5: altra grande soluzione è quella dei pinrolling jeans anche detti “Pegging”. Moda nata negli anni ’80 e ripresa dagli sneakerhead del 2000, che hanno notato come questi “pegging” ricordano i track pant anni 90. Fare il pin roll consiste nel ripiegare la parte del pantalone dove si trova la cucitura interna e fare il risvolto, ottenendo cosi l’effetto “stretto sulla caviglia”. 

tumblr_me96nu6f9L1r92k5yo1_1280

Consiglio numero 6: Per ottenere un perfetto pinroll vanno ricordate alcune regole importanti riguardo ai pantaloni

a) non devono essere troppo stretti

b) non devono essere troppo baggy, altrimenti l’effetto Hammer pant è orribile

c) non devono essere troppo corti

d) non devono essere troppo lunghi

e) mostrare una bella cimosa non guasta assolutamente

f) pinroll stretto ma non troppo

g) il calzino è un elemento importante in questo outfit. Premettendo che il pinrolling è più adatto ai mesi caldi, visto che la caviglia è scoperta, il sock o non viene indossato per niente o non si vede, o al massimo  deve uscire pochissimo fuori dalla scarpa. 

Consiglio 7: normalmente scarpe da running e pant baggy non legano. Né pantaloni slim con scarpe giganti sotto. Ma poi se vediamo Mr Kanye West lui fa l’opposto, quindi “come as you are”

Consiglio 8: non confondete il termine slim con skinny, altrimenti non potrete compare mai un jean, perchè pensate vi potrebbe stare attillato.

Consiglio 9: un pantalone dal look comodo non vuol dire che sia baggy

Consiglio 10: oltre ai denim, ai jogger, ai sweatpant, usate tanto anche i chino pant. Ma vi prego non fate pinrolling ai trousers o ai dress pant.  

Grazie per la cortese attenzione e buone sneakers a tutti. 

Troverete qui di seguito altre foto di sneaker e pant e un interessante video tutorial di come ottenere un perfetto pin roll.

aj1-chicago-

tumblr_mr1uns9NqJ1r92k5yo1_1280

Christian-Ditah-Solebox-x-New-Balance-1500-WTU

ye-red-october