SneakerArt: Helen Hale

SNKRBX va alla scoperta dei mondi paralleli che sempre più spesso entrano in contatto con lo Sneakergame.
Questa volta siamo andati ad intervistare Helen Hale, artista britannica che trae ispirazione per le sue opere proprio dalle sneaker.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Di seguito vi proponiamo l’intervista risultante dall’incontro e dalle chiacchiere con Helen.
Se volete conoscere le sue opere e tenervi informati sulle sue prossime esibizioni, potete seguirla direttamente sul suo sito.

SNKRBX: Ciao Helen, come stai? Raccontaci qualcosa di te…

HH: Sto bene, grazie; sono sempre stata innamorata dell’hip-hop e delle sneakers, fin dall’adolescenza, il che mi ha esposto ad una miriade di persone che hanno la mia stessa passione.

SNKRBX: Come nasce la passione per l’arte?

HH: L’arte sembrava dominare i miei anni di scuola, ad ogni lezione scarabocchiavo. A casa era diventato un modo per rilassarmi e distrarmi dai miei pensieri quotidiani. Quando mi è stata data la possibilità di studiare l’arte mi è sembrata la scelta giusta.

SNKRBX: Quando e come hai deciso di mischiare l’arte alla sneakerculture?

HH: È iniziato tutto da una collezione personale che mi ha ispirato a disegnare sneakers. Ha davvero preso vita durante gli studi per la laurea; ho notato il mix sottile ma dominante di arte e commercializzazione in quello che avevo studiato. Ho iniziato a coniugare le scarpe da ginnastica con alcuni dei miei lavori concettuali come simbolo del  “consumismo” nel mondo dell’arte. Col tempo ho continuato ad “allenarmi” in questo lavoro per molte ragioni, soprattutto per l’amore per le sneakers.

SNKRBX: Come e dove nascono le tue influenze artistiche?

HH: Ci sono alcuni artisti come Cyril Lee Van, Leon Perlot che hanno direttamente influito sul mio lavoro, di solito trovo il metodo che mi ispira il risultato. Con le influenze che vanno dal pittore David Choong lee, Glenn Brown, Duchamp e anche dalla strada, quindi nel quotidiano.

SNKRBX: Abbiamo seguito la tua partecipazione all’evento di Londra, hai progetti per il futuro?

HH: Mi sono laureata nell’estate 2014 quindi non vedo l’ora di viaggiare per promuovere il mio lavoro nelle varie convention dedicate alle sneakers che si terranno in Europa. Sto organizzando alcune mostre, in collaborazione con diversi gruppi, tra cui artisti di strada e writers, quindi realtà vicine alle radici della cultura sneaker. Principalmente continuerò a lavorare sulla scultura, ma sta riprendendo piede il mio amore per la pittura, quindi aspettatevi anche lavori bidimensionali.

Grazie per il tuo tempo; allora…CI VEDIAMO PRESTO!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

SNKRBX is unveiling the parallel worlds that so often come into contact with the Sneakergame. We have interviewed Helen Hale, a British artist whose personal obsession with sneakers inspire her artwork.

We had a small chat with Helen and here’s what she told us.
If you want to know more about Helen and her artwork, please visit her website and keep yourself updated with her next exhibitions.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

SNKRBX: Hello Helen, how are you? Tell me something about you…

HH: I am well, thank you. I have had a love for hip-hop and sneakers since my early teens which has exposed me to an eclectic variety of people all sharing the same passion.
 
SNKRBX: How have you started developing your passion for art?
 
HH: Art seemed to dominate my school years entering every lesson in doodles. At home it became a way to relax from my daily thoughts. When I was given a choice to study fine art it only seemed right!
 
SNKRBX: Why do you decide to mix up art and sneakerculture?
 
HH: It started from a personal collection and being inspired to sketch my sneakers designs. It really came to life whilst studying for my degree; I noticed the subtle yet dominant mix of fine art and commercialism in the art I studied. I started to combine the sneaker into some of my conceptual works as a symbol of commercialism in the art world. Eventually I kept the trainer in my work for many reasons, initially and finally due to my love of sneakers.
 
SNKRBX: Which are your main artistic influences?
 
HH: There are a few artists such as Cyril Lee Van, Leon Perlot who have directly influenced my work, however I normally find it is the process that dictates my outcome. With my influences ranging from painter David Choong Lee, Glenn Brown, Duchamp and even the daily high street.
 
SNKRBX: We followed your participation to the London event, which are you projects for the next future?
 
HH: As I graduated summer ’14 I am excited to travel with my art  to sneaker conventions across Europe. I will also be exhibiting locally with diverse groups, including graffiti artists, keeping the sneaker scene close to its roots. My practice is going to stay sculptural yet, I am currently rekindling my love to paint, so expect to see a variety of 2D work as well.
 
20130415_161504
 
doublelacecolour
 
DSC_0282
 
 
Photo Credits: Helen Hale