Sneaktionary

SNKRBX Sneaktionary

3M: 3M Scotchlite, materiale catarifrangente prodotto dalla 3M
a3: Tecnologia di ammortizzazione brevettato da adidas
ACG: All Condition Gear, linea outdoor Nike
AF1: Air Force 1
AJ / J: Air Jordan / Jordan
AM: Air Max, linea da running della Nike
APS: Antipronation and Shock Absorption System, sistema di ammortizzazione sul tallone brevettato da adidas
Beater: Sneaker che vengono vestite spesso senza dare importanza al loro stato
B-Grade: Parliamo di sneaker con difetti di fabbrica, più o meno evidenti, che riescono comunque ad entrare sul mercato, spessissimo negli Outlet
BIN: Buy It Now, Compralo Subito, termine nato su eBay ma valido ora globalmente, è il prezzo per il quale il venditore considera l’affare concluso
Blackout: Si riferisce ad una scarpa interamente nera
Collabo: Edizione nata dalla collaborazione da uno o più brand e/o store, solitamente in edizione limitata
Colorblock: Schema di colori, che può venire ripetuto su diversi modelli nel caso si rivelasse vincente
CW: Colorway, colorazione
Dellinger: Materiale reticolare prodotto per rivestire l’intersuola per garantire più stabilità, prodotto da adidas
DS: Deadstock, si riferisce ad un paio di scarpe mai indossate, come appena comprate, immacolate
ENCAP: Dispositivo di stabilizzazione per attutire gli urti disperdendoli, brevettato da New Balance
ERS: Energy Return System, sistema di ammortizzazione bevettato da Reebok per l’omonima linea da running
EVA: Ethyl Vynil Acetate, materiale leggero impiegato nell’intersuola per migliorare l’ammortizzazione
FCNY: Flight Club New York, store-istituzione dello sneakergame internazionale, famoso per la disponibilità di praticamente qualsiasi pezzo ma anche per i prezzi folli
Factory Laced: Allacciatura delle scarpe così come escono dalla fabbrica, indica che le scarpe non sono state proprio slacciate nemmeno per provarle
Fake: Falsi, sneaker false, non originali, che si chiamino Replica o Factory Variants, parliamo della stessa cosa
FL: Foot Locker, famosa catena di negozi di sneaker e articoli sportivi
Fresh White: Si riferisce ad una scarpa interamente bianca
FSR: Full Size Run, indica la disponibilità di un modello in tutte le taglie, cosa che non accade con le Release limitate
GITD: Glow In The Dark, materiale che accumulando la luce diretta al buio si illumina
GR: General Release, modello generico, disponibile in qualsiasi negozio e non limitate
Grail: Le sneaker più desiderate e rare, che probabilmente non avrai mai
HOH: House Of Hoops, punti vendita specializzati Foot Locker
Hook-Up: Aggancio, letteralmente una persona che vada a prendere per le scarpe per conto di qualcun’altro
HS: Hyperstike Release, edizione limitata ad un massimo di 50 paia che non viene messa in commercio, solitamente data allo staff di uno store ed i più stretti collaboratori, amici o parenti
Hypebeast: Persona che compra o alla quale piace un paio di sneaker solamente perché sono rare, limitate o perché vengono fortemente pubblicizzate
L/C: Legit Check, è un controllo su una scarpa che si chiede per avere una conferma del fatto che sia originale o meno; si fa anche su un venditore per avere un riscontro sulla sua affidabilità
Limited / LTD: Edizione Limitata, Release per la quale la disponibilità è limitata
Midsole: Intersuola
NB: New Balance
NDC: www.nike.com, riferito al sito ufficiale Nike
NDS: Near(ly) Deadstock, variazione del termine NDS, un livello sotto il precedente ma sempre in condizioni perfette o semi-perfette
NIB: New In Box, nuovo con scatola
NT: NikeTalk, famosissimo blog statunitense
NWOT: New Without Tags, nuovo senza etichette
NWT: New With Tags, nuovo con etichette
OBO: Or Best Offer, possibilità di fare un’offerta per l’acquisto, viene valutata ed eventualmente accettata del venditore
OG: Original o Original Release, riferito ad un paio di sneaker uscite nel primo anno di disponibilità
PE: Player Exclusive, versioni di una scarpa non disponibili sul mercato e fatte apposta per un giocatore professionista
Pick-Up: Ritiro, si intende l’atto di ritirare fisicamente le scarpe da qualche parte, solitamente per conto di un altro
P/C: Price Check, richiesta di valutazione del valore di un paio di scarpe per avere un’idea del loro valore o per fare delle valutazioni su quanto richiesto dal venditore
PU: Poliuretano, resina sintetica molto utilizzata nei primi anni 80 per le suole, sfortunatamente non particolarmente resistente
Pull-Tab: E’ la linguetta posizionata sul retro della scarpa, in prossimità del tallone, che agevola a sfilarsi la scarpa
QS: Quickstrike Release, edizione limitata la cui disponibilità viene data solitamente alle boutique e si aggira attorno al migliaio di pezzi. Questa versione non è pianificata ufficialmente e nasce da un’estemporaneità, da un’idea molto recente
RBK: Reebok
Release o Release Date: Uscita o data d’uscita di un paio di sneaker
Retail o Retail Price: Il prezzo di costo di un modello, spesso coincide con il prezzo suggerito dal brand. A seconda della tipologia di negozio, alcuni brand fanno una politica di prezzi differenti
Reseller: Personaggio molto discusso della scena, è chi compra delle scarpe (solitamente dei modelli rari, limitati o con molto hype) per rivenderli ad un prezzo maggiorato. Questa figura è considerata in diversi casi al pari di un business man.
Retro: Inizialmente relativo solo ad Air Jordan, ora riferito ad una riedizione di un modello originale del passato
SB: Nike Skateboarding
SE: Special Edition, edizione speciale di una sneaker
Signature Shoe: Modello ufficiale di sneaker sviluppato apposta per un giocatore
SOLE: Sole Collector, famoso sito statunitense
SP: Special Project
S/S: Spring/Summer, si riferisce alla collezione primavera-estate
TZ / T+: Tier Zero o Tier Plus, edizione limitata che viene riservata a degli store altamente selezionati. La disponibilità è attorno ai 500 pezzi
Timbo: Timberland
TPU: Poliuretano Termoplastico, materiale plastico leggero utilizzato per la produzione di tacchetti e suole
Uptown: Air Force 1, modello Nike
VNDS: Very Near(ly) Deadstock, si riferisce ad un paio di scarpe indossate per pochissimo tempo, magari solo provate addosso o indossate una volta per un tempo limitato e che guardate risultano come nuove
Waffle: Famosa conformazione della suola con il battistrada costituito da sporgenze dure di gomma a cellette riempite di gomma morbida

 

ANATOMIA SCARPA

Avampiede: Parte anteriore della scarpa sotto l’articolazione del metatarso
Cavigliera / Collarino: Rinforzo attorno alla caviglia per offrire più sostegno e comodità, soprattutto nelle scarpe a taglio alto o medio
Intersuola / Midsole: Sezione della scarpa tra il corpo della scarpa e la suola
Lacci: Stringhe che passando attraverso gli occhielli e venendo legati chiudono la scarpa
Linguetta / Tongue: Parte che parte dalla punta della scarpa e segue il collo del piede nella sua lunghezza, offre sostegno e adatta la calzata
Passalacci / Eyestay: Zona della scarpa con gli occhielli (eyelets), fori che permettono l’allacciatura della scarpa
Puntale / Toebox: La punta della scarpa
Soletta: Suola interna alla scarpa sulla quale poggia direttamente il piede
Suola: Parte di fondo della scarpa a contatto con la superficie sulla quale si cammina
Talloniera / Heeltab: Zona posteriore della scarpa che blocca il tallone e nei modelli da basket protegge il tendine d’Achille

 

AIR JORDAN NICKNAMES

Altitude: Colorazione di Air Jordan XIII
Aqua: Colorazione di Air Jordan VIII
Black Toe: Colorazione di Air Jordan 1
BMP: Beginning Moments Package, una definizione per il Pack AJ 1 “Old Love, New Love” uscito il 21 Aprile 2007
Bordeaux: Colorazione di Air Jordan VII
Bred: Qualsiasi colorblock nero/rosso
Cardinal: Colorazione di Air Jordan VII
Carmine: Colorazione di Air Jordan VI
Cement: Colorazione di Air Jordan III e IV
Charcoal: Colorazione di Air Jordan VII
Chicago: Colorazione di Air Jordan X (o anche qualsiasi colorblock bianco/rosso-nero)
Columbia: Colorazione di Air Jordan XI
Concord: Colorazione di Air Jordan XI
DMP: Defining Moments Package, 4 pack usciti uno a Gennaio 2006 (AJ VI + AJ XI) e tre nel 2009, Toro Bravo AJ V (23 Marzo), AJ 1 60+ (11 Luglio) ed AJ VII 60+ (22 Agosto)
Fire Red: Colorazione di Air Jordan III, IV e V
Flint: Colorazione di Air Jordan XIII
GMP: Golden Moments Package, uscito il 18 Agosto del 2012 e comprendente AJ VI + AJ VII
Hare: Colorazione di Air Jordan VII o Air Jordan 1
Ice: Colorazione di Air Jordan X (o anche qualsiasi modello con il Clear Blue)
Indiglo: Colorazione di Air Jordan XIV
Infared: Colorazione di Air Jordan VI
JB: Jordan Brand
L’Style: Linea Lifestyle
Laney: Modello di Air Jordan V (i colori del liceo di Michael Jordan, Emsley A. Laney – Wilmington, North Carolina)
Maroon: Colorazione di Air Jordan VI
Melo: Linea Jordan di Carmelo Anthony
Military (Blue): Colorazione  di Air Jordan IV
Oxy: Colorazione di Air Jordan XIV
Playoff: Colorazione di Air Jordan XII e XIII (o qualsiasi colorblock nero/bianco)
September Blue: Colorazione di Air Jordan VI
Snakeskin: Colorazione di Air Jordan XI (o anche qualsiasi altro modello con la snakeskin)
Space Jam: Colorazione di Air Jordan XI (modello vestito nel film Space Jam)
Stealth: Colorazione di Air Jordan XX
Steel: Colorazione di Air Jordan X
Taxi: Colorazione di Air Jordan XII
True Blue: Colorazione di Air Jordan III

 

NIKE SB NICKNAMES

Aqua Chalk
Aqua Net
Avengers
Bandaid
Barf
BIC
Bison
Black Pack
Boca
Broncos
Brown Pack
BTTYS / Be True To Your School
Buck
Cali
Camo
Chocolate
Cinco De Mayo
Criminson
De La Soul
Denim
Dia De Los Muertos
eBay
Flash
Fog
Forbe
Futura
Ghost
Golf
Grit
Hawaii
Heineken
Hemp
Homer
Huf
Hulk
Hunter
Iron
Iron Maiden
Jedi
J-Pack / Jordan Pack
Kentucky
London
Lucky
Lunar
Mafia
Medicom
Melvin
Michigan
Mineral
Mork And Mindy
Neptune
Oompa Loompa
Paul Brown
Pigeon
Puf N Stuf
Pushead
Raygun
Sandal Wood
SBTG
Sea Crystal
Send Help
Shanghai
Shark
Shimizu
Shy Pink
Slam City
St. Patty’s Day
Stussy
Supra
Supreme
Syracuse
T-19
Takashi
Tiff
Tokyo
True Red
Tweed
Unkle Dunkle
Unlucky
UNLV
Vamp
Wheat
Wieger
Zoo York