SNKRBX Recap – Sneakerness Köln 2016

Circa un mese fa Sneakerness si è svolto per la sesto anno consecutivo nella Città di Colonia e la convention europea è stata l’evento centrale di un weekend interamente dedicato a noi amanti delle sneakers.
Ultimo tappa di questo 2016 ricco di successi, Sneakerness Köln 2016 si è svolto il 29 e 30 ottobre attirando nella città della Renania un numero davvero impressionante di sneakerheads da tutta Europa. Abbiamo avuto la possibilità di trascorrere il weekend in città partecipando ai numerosi eventi che hanno fatto da cornice a Sneakerness, a partire dal Warm Up organizzato dai padroni di casa di The Good Will Out in cui subito ci siamo resi conto della quantità di persone che seguono la scena sneakers in Germania, la strada ed il piccolo store erano letteralmente invasi da ragazzi e ragazze con ai piedi il loro paio migliore, la cui unica preoccupazione era bere qualche birra in compagnia e organizzare al meglio i due giorni seguenti.

Considerando che in molti ci avevano raccontato che la tappa di Colonia è la più interessante tra quelle organizzate da Sneakerness per affluenza e varietà e numero di espositori le nostre aspettative erano davvero alte. Entrambi eravamo anche molto curiosi di “verificare sul campo” l’amore che gli appasionati tedeschi dimostrano online ogni giorno per i modelli running più o meno recenti, con un ovvio occhio di riguardo per adidas. Nulla di più facile.
Il primo impatto con Sneakerness è stato davvero impressionante, già sul treno che ci avrebbe portati nella zona dell’evento era possibile riconoscere chi condivideva con noi la destinazione e, appena scesi ci siamo resi conto che non sarebbero servite indicazioni, bastava seguire l’enorme “carovana” di sneakerheads con veri capolavori ai piedi per capire come arrivare a Sneakerness.

sneakerness_cologne_2016-7

Se ci fossero servite conferme della passione presente in Germania, la lunga coda per l’ingresso ci ha tolto ogni dubbio. Nonostante l’enorme numero di persone i tempi di attesa sono stati abbastanza brevi, quanto bastava per rendersi conto della varietà di sneakers ai piedi dei visitatori: Nike, adidas, Asics, Air Jordan e Puma, ma anche Roos e Pony in un fantastico mix di modelli running, basket, skate, super tecnici o vintage, veri pezzi da museo e recenti release “hypate”.

La stessa varietà si poteva trovare sui tavoli dei venditori, con una vastissima selezione di sneakers più o meno recenti, dalle gr meno costose a vere rarità che lasciano a bocca aperta.
Nell’enorme location, oltre ai tavoli di venditori privati, hanno trovato posto anche stores come TGWO, Overkill, Run Colors, Outsole, SoleFooted e Prime, che offriva ai visitatori un servizio “live” da consignment store, valutando al momento prezzi e condizioni delle sneakers che avrebbero venduto per i visitatori.
L’enorme location ospitava anche i corner tra gli altri di Crep Protect, Asics Tiger, New Era, Fila, Stylefile, hhv.de e Snipes, main sponsor del torneo di pick up basket 3 vs. 3 ospitato tra gli stand.

Come al solito i veri protagonisti del weekend sono stati i visitatori: immaginavamo ci potesse essere tanta gente, ma di certo non una tale affluenza con visitatori da Italia, Regno Unito, Francia, Belgio, Germania, Olanda e addirittura Polonia. La quantità di sneakers che abbiamo visto in questi due giorni è difficile da descrivere e probabilmente è anche il miglior incentivo a partecipare ad eventi del genere.

Probabilmente avere a che fare con un pubblico così vasto ed appassionato aiuta, ma Snekaerness Köln 2016 ha superato ogni nostra più rosea aspettativa. Tutto è stato curato nei minimi dettagli, a partire dai side events come il Warm Up, la festa del sabato sera e l’expo di adidas Futurcraft ospitato da The Sneakers Museum, fino alla selezione delle sneakers sui tavoli. Certamente la sneakers community europea oggi più che mai vive online, dando la possibilità a persone da ogni parte del continente di tenersi in contatto, discutere e fare affari, ma il crescente numero di eventi e sneakers convention presenti in tutta Europa stanno anche creando delle “piazze” in cui incontrarsi per condividere la propria pasisone. La passione per le sneakers crea un linguaggio comune che ci permette di scambiare due chiacchiere anche con dei perfetti sconosciuti e, molto probabilmente, queste sono le situazioni più divertenti in cui ci si può trovare partecipando a questo tipo di eventi.

P.S.: Oltre all’enorme numero di ragazze presenti all’evento, anche questa volta a stupire sono stati i curiosi e le persone non appartenenti allo sneaker-game che hanno voluto investire i soldi dell’ingresso per passare una giornata diversa, che sia ancora questo il fattore che differenzia la scena italiana da altre situazioni europee? Di sicuro gente appassionata, grandi collezionisti e eventi di qualità non ci mancano.

P.P.S.: Durante il weekend Sneakerness ha presentato la sua futura collaborazione con KangaROOS, speriamo di avere informazioni dettagliate il prima possibile ma nel frattempo tenetevi forte, è davvero stupenda.

Pics by: sneakerness.com