SNKRBXTALK: Hakeem Olajuwon, DJ Clark Kent, Sam Handy

In occasione della presentazione della collezione It Must Be February di Foot Locker siamo stati a Londra dove abbiamo potuto scambiare qualche parola con alcuni degli ospiti giunti nella capitale inglese appositamente per l’evento e per la partita NBA all’O2 Arena tra New York Knicks e Milwaukee Bucks.

2015-01-15_14-37-53

Rompiamo il ghiaccio incontrando Hakeem Olajuwon, uno dei centri di maggior talento della storia del basket e vincitore di due titoli NBA con gli Houston Rockets nel 1994 e nel 1995. The Dream ci racconta che “il basket NBA è sicuramente cambiato da quando giocavo io. Negli anni ottanta e novanta il gioco era molto più fisico e tecnico di ora, inoltre il livello di talento medio era più alto. C’erano meno squadre”.

Nonostante Olajuwon si sia ritirato nel 2002 la sua influenza sul basket e sulla sua immagine è in continua crescita. A conferma di tutto ciò nel 2013 ha lanciato attraverso il suo brand D34M il suo primo paio di scarpe e a proposito di questo Hakeem aggiunge che “nel corso del 2015 potrebbe uscire qualcosa di nuovo”. Non siamo riusciti a strappargli maggiori informazioni sulle novità del suo brand ed Hakeem ha concluso raccontatoci la sua opinione sulla continua evoluzione della tecnologie nelle scarpe: “ho giocato nell’NBA per 18 anni e ho visto la tecnologie delle scarpe evolversi. Ora le scarpe sono più comode e sono in grado di offrire un maggior sostegno, sopratutto alle caviglie

2015-01-15_15-51-09

Ho più di 3000 sneaker. Compro solo le sneaker che posso indossare, non ha senso spendere dei soldi per lasciarle nella loro scatola” esordisce così DJ Clark Kent, produttore di artisti come Jay Z e Notorius B.I.G. e noto collezionista seriale.

Gli chiediamo poi delle sue passate collaborazioni con Nike e ci risponde che “il lavoro con Nike è nato per caso, stavo facendo da consulente per un loro progetto e da li è nata l’idea di realizzare qualcosa assieme” e sembra inoltre che nel 2015 ci sarà qualche novità “si, stiamo lavorando assieme. Nel 2015 dovrebbe uscire qualcosa ma…è top secret!”.

Non siamo riusciti a capire su che modello Clark Kent metterà le mani ma sappiamo per certo che il suo modello preferito sono le Air Force 1, definite dallo stesso un classico.

2015-01-15_16-05-36

L’ultima intervista che riusciamo a strappare durante l’evento Foot Locker a Londra è con Sam Handy, designer di adidas. Gli chiediamo qual è per lui la ricetta per realizzare una scarpa vincente e ci racconta che “il design e la scarpa devono raccontare una storia. Ed’ è proprio questo che ho cercato di fare con le ZX Flux. Per me è questo creare un design che faccia storia”.

In passato Handy ha avuto modo di mettere mano a qualche classico adidas e rivisitarlo “mettere le mani su un design classico è difficile. La mia idea è quella di bilanciare le cose, rispettando il design e la storia di una sneaker e allo stesso tempo osare e spingersi oltre”.

adidas-zx-flux-sam-handy-1