Spot On: Freeman Plat

Come spesso accade, la ricerca di nuovi brand avviene o tramite magazine del settore, oppure in maniera 2.0, attraverso canali e piattaforme social, ad esempio Instagram. Proprio grazie a questo, un po’ di tempo fa osservai una foto sul profilo di uno dei padri e degli influncer maggiori in fatto di sneakerculture e non solo, cioè Jeff Staple.

tumblr_nkuzfpOlIk1skasjho1_1280

L’immagine in questione lo ritrae con in mano una scarpa, che non solo è un 1 of 1, quindi un qualcosa creato appositamente in esclusiva per lui, ma era un ibrido davvero interessante. Subito la mia curiosità è stata accontentata, perchè si leggeva il nome di questo brand: Freeman Plat. È partita, come mio solito, una ricerca per scoprire di più, sapere e documentarmi a riguardo. Andando sul loro sito la prima cosa che ho ricercato è la prefazione, il motto, per cogliere gli aspetti più intimi e personali del brand. Grazie alla loro descrizione e ad un intervista al fondatore del brand, ho cominciato davvero ad appassionarmi. Ma andiamo con ordine.

Freeman Plat: il concept

Il creatore di questa label è il talentuoso designer Jeremy Sallee. Si presenta raccontando i suoi inizi: dopo aver fatto gavetta e passato 6 anni come designer di scarpe a livello professionale, in marchi più grossi, ha deciso di utilizzare il proprio talento per realizzare il sogno che coltivava dai tempi del college: creare un proprio brand.

jeremy-sallee-freeman-plat

Le domande scorrono sulla scelta del nome, ci spiega la scelta dell’unione dei due nomi: freeman dall’etimologia della parola stessa, è un uomo non legato ai vincoli della società odierna e conformista, che riesce grazie all’intelletto ad imparare tantissime cose utili al suo sviluppo cognitivo. L’altra parola, plat, trova le sue radici nella parola platypus, ovvero ornitorinco. Jeremy dice di amare moltissimo questo animale, in quanto possiede caratteristiche fisiche molto differenti, che gli permettono di sopravvivere in diverse situazioni difficili.

Lo definisce perciò l’Uomo del Rinascimento del regno animale. Proprio questa sua poliedricità lo affascina e lo mette in comparazione con l’uomo: deve saper dare il meglio di sé in ogni ambito, che si tratti di sport, di moda o di arte o di fede. Uno dei punti cardine della sua filosofia imprenditoriale e creativa è custodita nell’acronimo FTMITM, ovvero “Fuck the man. I’m the man”, che ritroviamo stampato in oro sui suoi prodotti.
Il concetto che Sallee vuole esprimere è quello della radicata fiducia in sé stessi, che ci spinge e ci motiva a dare il massimo, per diventare ciò che vogliamo essere. Per raggiungere i propri obbiettivi bisogna lavorare intensamente e assiduamente; e cita Leonardo da Vinci “iddio ci vende tutti li beni per prezzo di fatica”,  proprio per ribadire il fatto che le parole senza i fatti sono inutili.

La storia

Introduzione necessaria per presentarvi Freeman Plat, ovvero uno di quei brand che non si notano spesso nel panorama più commerciale ma che mi ha notevolmente e favorevolmente colpito. Se le loro linee guida si possono riassumere nel fatto di essere un brand disegnato a Boston, fatto a mano in Portogallo con prodotti di prima qualità provenienti da tutto il mondo (Italia, Argentina o Spagna, per esempio) e che prende ispirazione dalla famiglia e dagli amici, dai posti visitati con la moglie e da persone interessanti e preparate, provenienti dagli ambiti più disparati.

Proprio riguardo al fatto di essere prodotto in Portogallo, la scelta di Mr. Sallee è frutto degli ultimi 2 anni di sviluppo: ha lavorato con i produttori in 6 paesi diversi (Italia e Giappone compresi) e con più di 10 fornitori di materiali, ed ha notato che il Portogallo è la misura ottimale per il brand, in grado di fornire la qualità e l’artigianalità italiana, ad un prezzo più vicino al proprio intento. Un sourcing team sorprendente ha fatto il resto. La regola principe, secondo Jeremy, è che i migliori risultati provengono dal lavorare con persone che credono nel progetto, che sanno comunicare bene, capendo a fondo il processo di iniziazione di un nuovo marchio. Spazio ai loro prodotti ora! Quelle scarpe, che presentano nel loro core il fatto di essere un mix perfetto tra una silhouette business e un anima premium streetwear.

Le scarpe

Court Low

CourtLow_Onfoot2

Freeman Plat esprime il concetto della semplicità come l’ultima forma di raffinatezza e questo è il loro modello più semplice, più basic. Una silhouette comoda per tutti i giorni, caratterizzata da pelle di vitello cerata italiana che poggia su una suola in pelle proveniente dall’Argentina, e dove sono presenti gli inserti in gomma. Il puntale è in nubuck spagnolo, e compaiono dei piccoli fori in stile brogue.
Le impunture tono su tono danno quel tocco di classe, mentre il lining è in pig skin e il sock bed in poliuretano. Il tag FTMITM in oro è posizionato sul lato.

Court-Low_bottom

Court Mid

Court-Mid_ONfoot

Fatta a mano a Felgueiras, in Portogallo, rappresenta il loro primo modello mid. Quello che vogliono creare è una silhouette da basket, con un look dinamico e raffinato. Realizzata con un mix di pelle di vitello e nubuck, suola in pelle argentina, presenta anch’essa leggere impunture e dettagli brogue, con lining in pig leather e sock bed in poliuretano.

Court-Mid_Pair

Easy Jogger

EasyJogger_Onfoot

Silhouette running dal taglio a 3/4, porta con sé sia un look formale che super casual: ideale per l’abbinamento da ufficio, con un abito di sartoria indossabile nel quotidiano. Realizzata con tomaia in nappa e puntale in morbida pelle scamosciata Mastrotto. Intersuola in gomma e immancabile suola in pelle argentina. Anche qui l’immancabile tag FTMITM in oro e accenti brogue. La Easy Jogger è disponibile in due colorazioni, Black/Black e Santa/Cremisi. 

Easy-Jogger_bottom

Zip Jogger

GRN_QJ2_fade

Altra scarpa davvero bella ed interessante: anima da dress boot, immancabile per lo stile super trendy. Si presenta come una chukka senza lacci e con un collarino in modalità chelsea, e con una bellissima cerniera in pelle. Linee molto fluide grazie all’uso di pelle di vitello italiana e pelle scamosciata Maltratto. Disponibile in Hunter Green o in Black.

Zip_Jogger_Green_Pair

Quarter Jogger

QuarterJogger_Onfoot

Questa rappresenta certamente la loro punta di diamante, perchè spiega in maniera perfetta tutta la loro filosofia: fondere lo streetwear più premium con la silhouette più formal. Core da slip-on realizzata a mano, ottima pelle di vitello italiana e pelle scamosciata Mastrotto. Intersuola in EVA e suola argentina Sousa & Fernades. Quattro sono le colorazioni disponibili: Cremisi, London Grey, Ash Grey e Black.

QJ_Red_pairÈ davvero tutto per quel che riguarda Freeman Plat: se mi avete seguito in questo appassionante viaggio alla scoperta di nuovi ed interessanti brand, lontani dalle luci mainstream, vi ringrazio e…continuate a seguire SNKRBX!