Troppo bello per essere vero

La Nike Kyrie “Budget” è la cosa migliore che possa essere capitata allo sneakergame NBA targato Nike. La nuova scarpa di Irving è una cosa genuina, ricorda quasi quel sapore di antico che si percepisce quando una persona anziana inizia un discorso con “Eh ai miei tempi era diverso”.

Kyrie ha presentato la scarpa chiamandola “Nike Core Shoe” ma non è dato sapere se questo sia veramente il nome finale. Una cosa è certa: una scarpa da $80 con una collaborazione con Bodega pronta e una con Toy Story in arrivo non può avere lati negativi.

E invece forse un lato negativo c’è. La scarpa è realtà, manca solo l’ufficialità del nome ma il price tag è stato confermato da Uncle Drew, che continua ad indossarle quando può.

Forse, come annunciato da Sneaker News, la colorazione ispirata a Toy Story potrebbe non vedere mai la luce. La scarpa sinistra dedicata a Buzz Light-year e la destra fatta per il cowboy Woody potrebbero non trovarsi mai dentro una scatola Nike ed essere poi disponibili all’acquisto.

Una piccola riflessione andrebbe fatta. L’idea alla base di questa scarpa e del lavoro che Kyrie e Nike stanno facendo è rendere appetibile una scarpa da $80 e abbassare ulteriormente il prezzo di una quasisignature di Kyrie. Se queste ipotetiche Nike Core x Toy Story dovessero mai arrivare sul mercato andrebbero sicuramente sold out in pochi secondi, finendo per alimentare il mercato dei reseller ma aumentando notevolmente la notorietà della scarpa. Qualora queste Toy Story rimangano solo un favoloso concept, e sembra proprio essere questa la strada, la purezza di questo progetto rimarrebbe invariata e finirebbe per essere “solamente” una seconda signature shoe.